giovedì 27 luglio 2017

Omicidio Volontario


L'omicidio doloso (comunemente omicidio volontario) in diritto penale è il delitto previsto dall'articolo 575 del codice penale che consiste nel provocare volontariamente la morte di un'altra persona. Si distingue in premeditato e non premeditato.



Ecco filmato della telecamera di sorveglianza di un'azienda di Condove che sorge proprio davanti alla rotonda della tragedia, la drammatica sequenza dello schianto che, il 9 luglio, è costato la vita a Elisa Ferrero, 27 anni, mentre il suo fidanzato Andrea Penna, di 29, è rimasto gravemente ferito. In queste ore è stata sospesa la sedazione del giovane, ancora ricoverato al Cto. I familiari, difesi dall'avvocato Pierfranco Bertolino, hanno chiesto agli amici della coppia di alternarsi al capezzale di Penna, per parlare con lui e aiutarlo a risvegliarsi dal coma. In cella, per omicidio volontario, è finito Maurizio De Giulio, 50 anni, che viaggiava su un pulmino Transit assieme alla convivente e alla figlia: a scatenare la sua rabbia omicida, secondo le accuse, sarebbe stata una rapida lite stradale avvenuta poco prima con il motociclista a causa di una precedenza non data dal furgone. De Giulio ha così inseguito i due motociclisti fino a travolgerli alla rotonda.


mercoledì 26 luglio 2017

Le Migliori Frasi di Giordano Bruno


Verrà un giorno che l'uomo si sveglierà dall'oblio e finalmente comprenderà chi è veramente e a chi ha ceduto le redini della sua esistenza, a una mente fallace, menzognera, che lo rende e lo tiene schiavo. 
Giordano Bruno

Non è la materia che genera il pensiero, è il pensiero che genera la materia.
Giordano Bruno

Ho lottato, è già tanto, ho creduto nella mia vittoria. È già qualcosa essere arrivati fin qui: non aver temuto morire, l'aver preferito coraggiosa morte a vita da imbecille.
Giordano Bruno

Stolti del mondo voi che avete formata la religione, gli maggiori asini del mondo siete voi che per grazia del cielo avete riformata la corrotta fede.
Giordano Bruno

Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.
Giordano Bruno

L'uomo non ha limiti e quando un giorno se ne renderà conto, 
sarà libero anche qui in questo mondo.
Giordano Bruno

Se l'astrologia considera il futuro come fato predestinato e governato dai moti dell'universo è evidente che gli esseri viventi - e in specie quelli intelligenti - non possono mutare il corso degli eventi. Non è possibile quindi utilizzare le predizioni astrologiche per influenzare il futuro secondo specifiche esigenze.
Giordano Bruno

L'ignoranza è madre della felicità e beatitudine sensuale.
Giordano Bruno

Io penso a un universo infinito. Stimo infatti cosa indegna della infinita potenza divina che, potendo creare oltre a questo mondo un altro e altri ancora, infiniti, ne avesse prodotto uno solo, finito. Così io ho parlato di infiniti mondi particolari simili alla Terra.
Giordano Bruno

Chi aumenta sapienza, aumenta dolore.
Giordano Bruno

Non so quando, ma so che in tanti siamo venuti in questo secolo per sviluppare arti e scienze, porre i semi della nuova cultura che fiorirà, inattesa, improvvisa, proprio quando il potere si illuderà di avere vinto.
Giordano Bruno

Colui che vede in se stesso tutte le cose è al tempo stesso tutte le cose.
Giordano Bruno

È prova di una mente semplice e molto primitiva che uno desideri di pensare come le masse o la maggioranza, semplicemente perché la maggioranza è maggioranza. La verità non cambia perché è, o non è, creduta dalla maggioranza delle persone.
Giordano Bruno

Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi. Nascendo in questo mondo, cadiamo nell'illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi. Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo modificare il corso degli eventi, persino lo Zodiaco.
Giordano Bruno

Non so quando, ma so che in tanti siamo venuti in questo secolo per sviluppare arti e scienze, porre i semi della nuova cultura che fiorirà, inattesa, improvvisa, proprio quando il potere si illuderà di avere vinto.
Giordano Bruno

Dio è in ogni luogo e in nessuno, fondamento di tutto, di tutto governatore, non incluso nel tutto, dal tutto non escluso, di eccellenza e comprensione egli il tutto, di defilato nulla, principio generatore del tutto, fine terminante il tutto.
Giordano Bruno

Il tempo tutto toglie e tutto dà; ogni cosa si muta, nulla s'annichila.
Giordano Bruno

È abbastanza chiaro con quanta più facilità e limpidezza si manifestino in noi i sensi interni, allorché sono assopiti quelli esterni.
Giordano Bruno

Per una contrazione che richiama l'atto intellettivo nell'immagine della cosa da conoscere l'animo si espone a sogni divini, visioni e rivelazioni; niente è in verità difficile per chi veramente intende.
Giordano Bruno



lunedì 24 luglio 2017

Sei informato? Parla, sennò taci.


Ecco l'algoritmo delle discussioni social.

È un algoritmo delle discussioni social quello pubblicato da Federico Cerioni, libero professionista marchigiano esperto di web, che ha creato questa mappa utilissima online, ma anche offline: "Lavoro nella comunicazione e sui social - racconta - quindi sono sempre abbastanza attento alle discussioni e a tutto quello che gli ruota intorno. C'è troppo spesso una brutta tendenza: quella che porta a scrivere qualsiasi cosa prima di ragionare o informarsi...


...Lo schema mi è venuto in mente leggendo le critiche in seguito alla donazione di Zuckerberg alla Croce Rossa, ma siamo nei giorni della discussione sugli webeti, quindi direi che gli spunti di riflessione non mancano".


martedì 18 luglio 2017

Il motivo per cui si è dimesso Benedetto XVI (Georg Ratzinger)


Coro Ratisbona: 547 bambini vittime di violenza. 
Legale, Georg Ratzinger sapeva...

Secondo il rapporto fatto dall'avvocato Ulrich Weber su incarico della Chiesa, 67 subirono anche abusi sessuali. Il fratello del papa emerito Benedetto XVI, è stato direttore del coro per trenta anni, tra il 1964 e il 1994.

Il fratello del papa emerito Benedetto XVI, Georg Ratzinger, è stato direttore del coro per trenta anni, tra il 1964 e il 1994. "Se fossi stato a conoscenza dell'eccesso di violenza utilizzato, avrei fatto qualcosa (...) Mi scuso con le vittime", disse in un'intervista del 2010 alla stampa tedesca, ammettendo comunque di aver anche lui dato qualche schiaffo durante i primi anni da direttore. Fra le esibizioni più famose dei Regensburger Domspatzen (i "passeri" del Duomo di Ratisbona fondati mille anni fa), quello per la presa di possesso del titolo di arcivescovo di Monaco del fratello, quello per la visita di Elisabetta II nel 1978 e per quella di Giovanni Paolo II nel 1980.
Per gli abusi due religiosi erano già finiti davanti alla giustizia tedesca: si tratta di un ex insegnante di religione e vicedirettore dell'omonimo ginnasio-liceo, cacciato nel 1958, e di un ex direttore del convitto condannato nel 1971. Entrambi sono morti nel 1984.



giovedì 13 luglio 2017

Mr. Robot Fan Club Italia


Mr. Robot: Ora ti dirò il vero motivo per cui sei qui. Sei qui perché senti che c’è qualcosa di sbagliato nel mondo. Qualcosa che non riesci a spiegare. Però, sai che controlla te e tutti quelli a cui tieni.

Elliot: Di che parli?

Mr. Robot: Denaro. Il denaro non è reale da quando abbiamo abbandonato il sistema aureo. È diventato virtuale. È un software. Il sistema operativo del nostro mondo. E noi, Elliot, siamo sul punto di demolire questa realtà virtuale. Riflettici. E se avessi la possibilità di smantellare un conglomerato. Un conglomerato talmente radicato in profondità nell’economia globale, che definirlo “troppo grande per fallire” sarebbe un eufemismo.

Elliot: Volete creare una crisi finanziaria simile a quella che abbiamo appena vissuto, ma molto più grave. Perché dovrei volerlo? Tutti perderebbero i loro soldi.

Mr. Robot: E se ti dicessi che questo conglomerato casualmente possiede il settanta per cento del mercato del credito al consumo globale? Eh? Se colpissimo nel modo giusto il loro centro dati, potremmo riformattare sistematicamente tutti i loro server, compresi quelli di backup.

Elliot: Così facendo cancelleremmo…

Mr. Robot: Tutti i debiti che abbiamo con loro. Ogni traccia di ogni carta di credito, prestito e mutuo sarebbe eliminata. Non riuscirebbero mai a recuperare e applicare vecchie pratiche cartacee. Andrebbe tutto perduto. Il più serio incidente di redistribuzione della ricchezza nella storia.




Impossibile non ridere !!!








giovedì 6 luglio 2017

Teoria della Teiera (Bertrand Russell)


"Is There a God?" ("Esiste un Dio?")


« Se io sostenessi che tra la Terra e Marte ci fosse una teiera di porcellana in rivoluzione attorno al Sole su un'orbita ellittica, nessuno potrebbe contraddire la mia ipotesi purché io avessi la cura di aggiungere che la teiera è troppo piccola per essere rivelata persino dal più potente dei nostri telescopi. Ma se io dicessi che, giacché la mia asserzione non può essere smentita, dubitarne sarebbe un'intollerabile presunzione da parte della ragione umana, si penserebbe giustamente che stia dicendo fesserie. Se però l'esistenza di una tale teiera venisse affermata in libri antichi, insegnata ogni domenica come la sacra verità e instillata nelle menti dei bambini a scuola, l'esitazione nel credere alla sua esistenza diverrebbe un segno di eccentricità e porterebbe il dubbioso all'attenzione dello psichiatra in un'età illuminata o dell'Inquisitore in un tempo antecedente. »

« Il motivo per cui la religione organizzata merita ostilità aperta è che, a differenza della fede nella teiera di Russell, la religione è potente, influente, esente da imposte e inculcata sistematicamente in bambini troppo giovani per difendersi da sé. Niente obbliga i bambini a trascorrere i propri anni formativi memorizzando folli libri che parlano di teiere. Le scuole sovvenzionate dal governo non escludono bambini i cui genitori preferiscono teiere di forma sbagliata. I credenti nella teiera non lapidano i non credenti nella teiera, gli apostati della teiera, i blasfemi della teiera. Le madri non mettono in guardia i loro figli dallo sposarsi coi pagani, i cui genitori credono in tre teiere invece che in una. Le persone che versano prima il latte non gambizzano quelle che mettono prima il tè. »