venerdì 26 aprile 2013

Heavy Metal




 "Un giorno anche la guerra si inchinerà al suono di una chitarra" J.H.

fonte wikipedia:

L'heavy metal (letteralmente "metallo pesante", spesso abbreviato in metal) è un genere di musica rock. Derivante dall'hard rock, è caratterizzato da ritmi fortemente aggressivi e da un suono potente, ottenuto attraverso l'enfatizzazione dell'amplificazione e della distorsione delle chitarre, dei bassi, e, spesso, persino delle voci. Spesso molti definiscono le tematiche musicali come oniriche, rabbiose o violente, ignorando in realtà sia la vera storia di questo genere musicale, sia il fatto che queste tematiche siano state per la maggior parte introdotte dalle tendenze del nuovo millennio.
Esistono una moltitudine di stili e sottogeneri dell'heavy metal. Di conseguenza esistono sottogeneri più melodici e commerciali, ed altri dalle sonorità estreme e underground.
Già molto popolare negli anni settanta ed ottanta, ha continuato ad avere successo nei decenni seguenti e si è inoltre diversificato in numerosi sottogeneri. Moltissimi sono gli artisti e i gruppi ascritti al metal, sia nei meccanismi musicali ufficiali che in ambito underground.
Esso ha dato vita ad un un movimento (c.d movimento metal) prevalentemente apolitico che spaziava a volte nell'anarchia, e sfruttava i simboli che sottolineassero una rottura con la morale vigente.

Di seguito i miei gruppi preferiti...con le loro migliori canzoni...




giovedì 25 aprile 2013

Attentato di Boston, qual è la verità ?




Mentre al mondo intero è stato chiesto di "dare la caccia e segnalare la presenza dei due sospettati ovunque si trovassero", l'FBI sapeva benissimo chi fossero e dove abitassero, da almeno 5 anni. Lo ha rivelato la madre, che vive nella repubblica russa del Dagestan, in questa intervista telefonica alla BBC...
 

Pensate che coincidenza: anche Oswald è stato "trovato" casualmente mentre la polizia di Dallas cercava l'assassino del poliziotto Tippitt, che era stato ucciso nelle vicinanze del cinema, un'ora dopo la morte di Kennedy.

A proposito di Ordine Mondiale: 

L’attentato di Boston era stato preannunciato dagli astri. O per meglio dire “teorizzato” da Adam Kadmon nel suo libro “Illuminati” edito da Piemme e durante alcuni suoi servizi trasmessi nelle ultime quattro edizioni di Mistero, di cui 20 raccolti nel DVD pubblicato dalla Fivestore. Molti curiosi e attenti telespettatori hanno subito inondato il blog di Kadmon e la sua pagina facebook, dove ha voluto spiegare il suo metodo. Lui ha applicato la numerologia ad alcuni attentati ed elementi facenti parte di eventi storici e ha ottenuto effettivamente il numero 7. “Prendiamo ovviamente, come lui stesso invita sempre a fare, le sue "teorie" quali fiabe ma intanto apprendiamo le regole su cui si basa la "numerologia": si sommano fra loro le cifre, ad esempio di una data, fino a quando non si ottiene un numero compreso fra 1 e 9. Ad esempio nel caso di Boston si ottiene 16. Sommando fra loro i numeri ottenuti 1 e 6 otteniamo 7. Non valgono sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni. Le cifre vanno sempre rigorosamente sommate fra loro. Boston: data 15.4.2013 diventa infatti 1+5+4+2+0+1+3=16=1+6=7. Giusto per curiosità: sempre per "coincidenza", lo speciale (annunciato la settimana scorsa) e che verrà trasmesso il 17 aprile 2013 su Italia 1, si intitola le "7" verità. Per coincidenza riscontriamo il valore ancora una volta il valore "7". Applichiamo allora la numerologia alla data del 17.4.2013 in cui viene trasmesso questo speciale. Otteniamo 9. Se sommiamo il 7 presente nel titolo dello speciale a a quella della messa in onda dello speciale (che è il valore "9"), sempre secondo i criteri della numerologia stessa otteniamo ancora 7. Infatti 7+9=16=1+6=7; come Adam ricorda spesso, sono tempi in cui la realtà supera sempre più spesso la fantasia. In ogni caso, ci vediamo tutti su Italia 1, il 17 aprile 2013 con il nuovo entusiasmante speciale di Mistero e che sarà condotto, come era stato annunciato la settimana scorsa da Italia 1, proprio da Adam Kadmon


domenica 21 aprile 2013

Napolitano non è il mio Presidente





https://www.facebook.com/NapolitanoNonEilMioPresidente1

Io non voglio Napolitano non solo perchè ha 89 anni, ma anche perchè è chiaro che sarà garante ad un governo Pd e Pdl. Il popolo italiano si è espresso in altri termini. Comunque sapremo lunedì perchè ha accettato. Ecco cosa ha detto Napolitano : "Lunedì dinnanzi alle Camere avrò modo di dire quali sono i termini entro i quali ho ritenuto di poter accogliere in assoluta limpidezza, l'appello rivoltomi ad accettare l'incarico, e come intendo attenermi rigorosamente all'esercizio delle mie funzioni istituzionali". Indovinate cosa dirà ?


Dal Web :

No a Napolitano perché dico no a un nuovo Monti


Letta e Amato in pole per governare
Ora i partiti puntano all'inciucio dei saggi

Massoni Corrotti e Boiardi di stato hanno dichiarato guerra al POPOLO ITALIANO ...hanno sfidato la voglia di cambiamento garantendo al contempo poteri forti Bce e Europa assassina . questi vigliacchi hanno un nome e un cognome .li conosciamo e non vogliamo piu vederli , TUTTI A ROMA MOBILITAZIONE PERMANENTE ASSEDIAMO QUESTE MERDE UMANE CHE VOLGLIONO ANNIENTARE LA VOLONTA POPOLARE CON UN GOVERNO CON LETTA PRE CONSIGLIO ALFANO PREMIER VERGOGNATEVI CAROGNE CRIMINALI !!!


Io non dimentico le misteriose intercettazioni telefoniche tra Napolitano e Mancino riguardo alla trattativa stato-mafia. Napolitano non è il mio Presidente!
Fonte Beppe Grillo :

Ci sono momenti decisivi nella storia di una Nazione. Oggi, 20 aprile 2013, è uno di quelli. E' in atto "un colpo di Stato" (*). Pur di impedire un cambiamento sono disposti a tutto. Sono disperati. Quattro persone: Napolitano, Bersani, Berlusconi e Monti si sono incontrate in un salotto e hanno deciso di mantenere Napolitano al Quirinale (**), di nominare Amato presidente del Consiglio, di applicare come programma di Governo il documento dei dieci saggi di area pdl/pd che tra i suoi punti ha la mordacchia alla magistratura e il mantenimento del finanziamento pubblico ai partiti. Nel dopoguerra, anche nei momenti più oscuri della Repubblica, non c'è mai stata una contrapposizione così netta, così spudorata tra Palazzo e cittadini. Rodotà è la speranza di una nuova Italia, ma è sopra le parti, incorruttibile. Quindi pericoloso. Quindi non votabile. Il MoVimento 5 Stelle ha aperto gli occhi ormai anche ai ciechi sull'inciucio ventennale dei partiti. Il M5S da solo non può però cambiare il Paese. E' necessaria una mobilitazione popolare. Io sto andando a Roma in camper. Ho terminato la campagna elettorale in Friuli Venezia Giulia e sto arrivando. Sarò davanti a Montecitorio stasera. Rimarrò per tutto il tempo necessario. Dobbiamo essere milioni. Non lasciatemi solo o con quattro gatti. Di più non posso fare. Qui o si fa la democrazia o si muore come Paese.
Una raccomandazione: nessun tipo di violenza, ma solo protesta civile. Isolate gli eventuali violenti. 

sabato 13 aprile 2013

Chi volete come Presidente

Chi volete come Presidente ?



Il MoVimento 5 Stelle ha indicato i suoi nomi per il Quirinale nella giornata di ieri. Avevano diritto al voto 48.282 persone iscritte al M5S al 31 dicembre 2012 con documenti digitalizzati. I dieci candidati scelti sono, in ordine alfabetico:
- Bonino Emma
- Caselli Gian Carlo
- Fo Dario
- Gabanelli Milena Jola
- Grillo Giuseppe Piero detto Beppe
- Imposimato Ferdinando
- Prodi Romano
- Rodotà Stefano
- Strada Luigi detto Gino
- Zagrebelsky Gustavo
Lunedì 15 gli iscritti al M5S potranno votare tra questi nomi il candidato per il Quirinale che sarà proposto in aula dai suoi parlamentari.
Anche ieri sono stati effettuati numerosi attacchi al sito, così come nel giorno precedente, ma non è stato possibile alterare la validità dei voti.
Quasi 50.000 persone hanno potuto esprimere democraticamente, senza chiedere un euro a nessuno, la loro preferenza per il Capo dello Stato. Nel frattempo la coppia Bed & Breakfast Berlusconi e Bersani decideva in segreto il presidente dell'inciucio per salvaguardare entrambi, un atto antidemocratico e ributtante.

POTETE VOTARE NELLA MIA PAGINA DI FACEBOOK !!!





























giovedì 11 aprile 2013

Samung Galaxy Note 2



Dati Tecnici:
  • Processore quad-core Exynos 4412 a 1.6 GHz
  • 2 GB di memoria RAM
  • 16/32/64 GB di memoria interna, espandibile con micro-SD + 50 GB su DropBox
  • Schermo da 5.5 pollici Super Amoled HD (1280×720 – 16:9) senza matrice PenTile
  • Fotocamera posteriore da 8 megapixel con Auto Focus, Flash LED, BSI
  • Fotocamera frontale da 1.9 megapixel, BSI
  • A-GPS, Glonass
  • Bluetooth 4.0, WiFi 802.11 a/b/g/n, USB 2.0 Host, mHL, NFC, Wi-Fi Direct, DLNA (Allshare Play)
  • LED di stato
  • Batteria da 3100 mAh
La mia personale recensione ?
Al momento è il miglior cellulare che abbia mai posseduto !!!

Fonte: http://www.androidiani.com/il-meglio-della-settimana-android/samsung-galaxy-note-ii-la-recensione-di-androidiani-com-140488



domenica 7 aprile 2013

Usciamo dall'Euro !!!










from: http://www.youtube.com/watch?v=DNlqaAcx9XI

Le Caste politiche ed economiche stanno riducendo l'intera Europa in una schiavitù senza precedenti dal medioevo ad oggi.
Tolgono i diritti elementari, creano sacche di povertà, ci privano del lavoro e del potere di acquisto e di conseguenza della dignità umana.
L'Europa è stata ed è un disegno ordito non per accomunare in fratellanza i popoli ma per creare divisioni completando il disegno fallito della seconda guerra mondiale, rendere gli stati periferici succubi economicamente, politicamente e socialmente della Germania dei banchieri.
In nome dello Spread sono stati e saranno ceduti i beni propri degli stati, si ridurranno i salari, si aumenteranno le tasse, aumenteranno i servizi essenziali riducendo i popoli alla fame.
Siamo ancora in tempo: prima che sia troppo tardi USCIAMO DAL SISTEMA EURO.
Lo consigliano i più importanti Economisti mondiali mentre lo ripudiano all'unisono i politici europei in testa i nostri, tutti. Prima di andare a votare leggi i programmi e vota solo chi VUOLE TORNARE ALLA NOSTRA MONETA SOVRANA qual essa sarà!
L'Argentina lo ha fatto ed è fuori dalla crisi durata 10 anni partita da un vero default.
Il Giappone copre il debito con la propria moneta Sovrana, così gli Stati Uniti e tutti i paesi che hanno compreso la moderna teoria monetaria, di fatto svincolata da beni di riferimento già dagli anni 70 .
Noi in Italia da 10 anni (META' DEL FAMIGERATO VENTENNIO) stiamo rotolando verso una china senza fondo.
Prendiamo coscienza, informiamoci ed informiamo, oramai il danno provocato dell'Euro è percepito da tutte le persone di buon senso di ogni estrazione sociale e culturale, dallo studente preparato al pensionato con la licenza elementare.






martedì 2 aprile 2013

Non strisciare, alzati e muori !!!








Se per vivere devi strisciare, alzati e muori. 

 Aforismi di Jim Morrison




  • ·        Vivi la vita attimo per attimo, come se fosse l'ultimo.
  • ·        Tra il reale e l'irreale c'è una porta: quella porta siamo noi.
  • ·        Solo chi non conosce il dolore, può ridere di chi soffre.
  • ·        I dubbi te li crea la libertà.
  • ·        Quando imparerai a fregartene della gente, solo allora sarai grande.
  • ·        Incontrami per la città, mentre vago per la città, in cerca di qualcosa che non so, incontrami e sorridimi, poi va per la tua strada.
  • ·        Se le persone che parlano male di me, sapessero quello che dico io di loro, parlerebbero peggio.
  • ·        Quando morirò andrò in paradiso, perché l'inferno l'ho già vissuto quaggiù.
  • ·        Non ha importanza che una cosa sia vera, l'importante è crederci!
  • ·        Fuoco, cammina con me!
  • ·        Non ho chiesto a nessuno di nascere, perciò lasciatemi vivere come voglio.
  • ·        ….Ciascun giorno è farsi un giro nella storia…
  • ·        Non serve strappare le pagine della vita, basta saper voltar pagina e ricominciare.
  • ·        Nella vita ci sarà sempre un bastardo che ti farà soffrire, ma sarà l'unica persona che riuscirai ad amare veramente.
  • ·        Il mio migliore amico è lo specchio, perché quando piango non ride mai.
  • ·        Vivo per amarti, morirò se dovrò dimenticarti.
  • ·        Non è cercando di essere gli altri che si è se stessi.
  • ·        La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo.
  • ·        Questa notte non può durare un eterno, perché fra poco arriverà il mattino, ammesso che ci sia un domani.
  • ·        Se dovessi scegliere tra la vita e la morte, perché non esiste vita senza di te, di sicuro sceglierei la morte prima che mi scelga lei.
  • ·        Cerca di essere sempre te stesso, così un giorno potrai dire di essere stato l'unico.
  • ·        Quando la guerra sarà finita, saremo troppo stanchi per goderci la vita.
  • ·        Quando ti sveglierai e non vedrai più il sole, o sarai morto o sarai tu il sole.
  • ·        La felicità è fatta d'un niente che al momento in cui lo viviamo ci sembra tutto.
  • ·        Un giorno piangevo perché non avevo le scarpe, poi vidi un uomo senza piedi e smisi di piangere.
    Chi rinuncia ai sogni è destinato a morire.
  • ·        Se dovessi scegliere tra il tuo amore e la mia vita, sceglierei il tuo amore, perché è la mia vita.
  • ·        Fra il bene e il male c'è una porta, e io l'aprirò!
  • ·        Amare significa pensare intensamente a qualcuno, dimenticando se stessi.
  • ·        Beato chi non avrà sogni da realizzare, perché non sarà mai deluso.
  • ·        Darei la vita per non morire.
  • ·        Darei tutti i miei giorni per un unico ieri.
  • ·        I sogni sono come le stelle, basta alzare gli occhi e sono sempre là.
  • ·        Non arrenderti mai, perché quando pensi che sia tutto finito, è il momento in cui tutto ha inizio.
  • ·        Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime.
  • ·        La vera felicità non è in fondo a un bicchiere, non è dentro a una siringa: la trovi solo nel cuore di chi ti ama.
  • ·        Dicono che sbagliando s'impara, allora lasciatemi sbagliare.
  • ·        Quando la gente mi chiede cosa vuol dire amare, abbasso gli occhi per paura di ricordare.
  • ·        Non si può dire di aver vissuto se prima non si è provato ciò che è proibito.
  • ·        Ho dato tutto ciò che potevo, sono un poeta che racconta le sue storie e che canta i suoi versi. Se volete ascoltarmi tutti insieme, andremo lontano; se non vorrete ascoltarmi…
  • ·        Io sono così perché rispecchio quello ho dentro.
  • ·        Datemi un sogno in cui vivere, perché la realtà mi sta uccidendo.