domenica 31 marzo 2013

CAOS



Le persone sono state create per essere amate, mentre le cose sono state create per essere utilizzate. Il motivo per cui il mondo è nel caos è perché le cose sono amate e le persone sono utilizzate.

Fonte Wikipedia:

René François Ghislain Magritte (Lessines, 21 novembre 1898Bruxelles, 15 agosto 1967) è stato un pittore belga.
Insieme a Paul Delvaux è considerato il maggiore esponente del surrealismo in Belgio e uno dei più originali esponenti europei dell'intero movimento. Dopo iniziali vicinanze al cubismo e al futurismo, il suo stile s'incentrò su una tecnica raffigurativa accuratissima basata sul trompe l'oeil, alla pari di Salvador Dalí e di Delvaux, ma senza il ricorso alla simbologia di tipo paranoide del primo o di tipo erotico-anticheggiante del secondo. In passato si è usato ridurre parte dell'opera magrittiana a una semplice interpretazione psicologica secondo la quale alcune delle sue opere, quelle in cui i volti sono coperti da lenzuola, sono da collegare direttamente allo shock avuto dal pittore a quattordici anni, quando avrebbe visto (leggenda infondata come si accerterà più tardi) recuperare il cadavere della madre suicida nel fiume Sambre, coperta appunto da un panno attorno alla testa. Ma René Magritte, detto anche le saboteur tranquille per la sua capacità di insinuare dubbi sul reale attraverso la rappresentazione del reale stesso, non avvicina il reale per interpretarlo, né per ritrarlo, ma per mostrarne il mistero indefinibile. Intenzione del suo lavoro è alludere al tutto come mistero e non definirlo.

Magritte dipinge con una tecnica di illusionismo di ordine onirico, egli illustra, ad esempio, oggetti e realtà assurde: un paio di scarpe che si tramutano nelle dita di un piede o un paesaggio simultaneamente nella parte inferiore notturno e in quella superiore diurno, ricorrendo a tonalità fredde, ambigue, antisentimentali quali quelle del sogno. Scopo dei suoi enigmatici quadri: creare nell'osservatore un "cortocircuito" visivo. Egli dipingeva questi oggetti surreali perché riteneva il sogno una fonte di ispirazione.
Magritte è l'artista surrealista che, più di ogni altro, gioca con spostamenti del senso utilizzando sia accostamenti inconsueti che deformazioni irreali. Del tutto estraneo al suo metodo è l'automatismo psichico, la sua pittura non vuole far emergere l'inconscio dell'uomo, ma svelare i lati misteriosi dell'universo. Questo il tema attraverso il quale lo stile svela tratti affini alla Metafisica: il suo periodo surrealista inizia con la scoperta delle opere di Giorgio de Chirico. Da qui il bisogno di creare universi fantastici e misteriosi e pitture sulla natura basate su contenuti apparentemente indecifrabili ed enigmatici.
I suoi quadri suggeriscono uno stile da illustratore, (da giovane lavorò come disegnatore di carta da parati, esperienza che gli servì probabilmente a maturare un tratto freddo e impersonale) di connotazione quasi infantile. Essi conservano volutamente un aspetto pittorico, senza alcuna ricerca di illusionismo fotografico. In questo si ravvisa una delle costanti poetiche di Magritte: tradurre in immagine l'insanabile distanza che separa la realtà dalla rappresentazione. Il surrealismo scaturisce a volte esattamente dal cortocircuito che egli opera tra i due termini. In altri quadri invece il rapporto tra immagine naturalistica e realtà si svolge in soluzioni pittoriche dove il quadro nel quadro ha identico aspetto della realtà che rappresenta, al punto da confondersi in essa.


sabato 30 marzo 2013

Free Tibet




Nel 1950 la Repubblica Popolare Cinese invase il Tibet.
 
L’invasione e l’occupazione del Tibet costituirono un inequivocabile atto di aggressione e violazione della legge internazionale.
Il 
Dalai Lama, capo spirituale dei tibetani (avendo devoluto nel maggio 2011 il potere politico al nuovo Primo Ministro), tentò una pacifica convivenza con i cinesi, ma le mire colonialiste della Cina diventarono sempre più evidenti. La sistematica politica di sinizzazione e sottomissione del popolo tibetano segnò l’inizio della repressione cinese cui si contrappose l’insorgere della resistenza popolare. Il 10 Marzo 1959 il risentimento dei tibetani sfociò in un’aperta rivolta nazionale. L’Esercito di Liberazione Popolare stroncò l’insurrezione con estrema brutalità uccidendo, tra il marzo e l’ottobre di quell’anno, nel solo Tibet centrale, più di 87.000 civili. Il Dalai Lama, seguito da circa 100.000 tibetani, fu costretto a fuggire dal Tibet e chiese asilo politico in India dove fu costituito un governo tibetano in esilio fondato su principi democratici. Attualmente, il numero dei rifugiati supera le 135.000 unità e l’afflusso dei profughi che lasciano il paese per sfuggire alle persecuzioni cinesi non conosce sosta.
In Tibet, a dispetto delle severe punizioni, la resistenza continua.

Purtroppo nel Tibet non c'è il petrolio e quindi la comunità internazionale continua a non fare nulla.

Nel Tibet :
  • il diritto del popolo tibetano alla libertà di parola è sistematicamente violato.
  • Miglialia di tibetani sono tuttora impriogionati, torturati e condannati senza processo. Le condizioni carcerarie sono disumane.
  • Le donne tibetane sono costrette a subire involontariamente la sterilizzazione e l'aborto.
  • I tibetani sono perseguitati per il loro credo religioso.
  • Monaci e monache sono costretti a sottostare a sessioni di rieducazione patriottica, a denunciare il Dalai Lama e a dichiarare obbedienza al Partito comunista.



giovedì 28 marzo 2013

Come Scegliere un Lettore Blu Ray



Come Scegliere un Lettore Blu Ray

ecco come effettuare la scelta del tuo lettore blu ray.

Quando si tratta di scegliere un lettore blu ray bisogna fare la scelta giusta per una serie di motivi importanti:

- Un lettore blu ray non costa poco
- E' un apparecchio delicato
- Ha diverse funzioni da lettore a lettore

Il problema che si incontra però è che sia nei negozi che su internet troverai delle persone interessate a promuovere solo un tipo ed una marca in particolare di Lettori Blu Ray.

Per questo tutte le recensioni non possono essere oggettive.

mercoledì 27 marzo 2013

Egregori

 
Cosa sono gli Egregori?

Gli Egregori sono Forme-Pensiero indipendenti (un pò come gli elementali) e per crearli c'è bisogno di più persone che agiscano contemporaneamente. 
Si possono costituire egregori di gruppo.
 

Esempi di egregori tuttora esistenti sono: Gesù Cristo, il Padre Nostro, l'Ave Maria, Madre Natura, i Salmi, etc... ovvero tutti quegli oggetti/Dei/entità/parole che sono state ripetute nel corso dei secoli (quindi anche i mantra) e che la gente ha creduto in essi e gli ha dato forza. 

Hanno un'elevata carica energetica e possono ricaricarsi autonomamente al punto da essere - così dicono - delle Forme Pensiero indipendenti e vive (non hanno più bisogno di essere alimentate dal pensiero degli esseri umani), quindi Egregori .

"Il mondo è governato da segnali e simboli, non da leggi e frasi". - Confucio -


lunedì 25 marzo 2013

Lunazione Aprile 2013 (Kremmerz)



Mesi di Aprile – Maggio 2013
Costellazione di Ariete e Toro
Decani: Venere di Ariete
Venere, Mercurio, Luna e Saturno di Toro

Fase del Novilunio: 10 Aprile – ore 10.35


Primo ciclo
Vedi puntata ex 212.

Secondo ciclo
Puntata ex 21
Il succo del limone nell’olio di olivo, battuto nel vino bianco, contro i mali della milza, del fegato e dei reni.

Terzo ciclo
Puntata ex 14
Se vuoi acquistare la virtù di aver lucidi i sogni, per 18 giorni di questa luna non bere e non mangiare dal tramonto del sole all’alba, e prima di andare a letto fa le tue abluzioni con acqua profumata. Conta i 18 giorni dalla 6° sera della luna di Siska che è faustissima. Ogni sera brucia nella tua camera gomma di pino e piccole piume prese dall’ala di uccello libero e vivo. Se questo fai dal 19° giorno in poi quando vuoi vedere cosa vera, dormendo, scegli il giorno di Iside o di Venere, scrivi la tua domanda su foglia di olmo o altro albero grande, e bruciala che avrai visione vera.                                                                                                                                               (Izar)

Era credenza che i figli generati in luna crescente di questa lunazione avessero ingegno lucido e pronto e facilità a sapere le cose future.                                                                                     (Arbab)

mercoledì 20 marzo 2013

Il Leccalulismo




Il leccaculismo per me è un altra faccia del mobbing.

Il leccaculo è una persona viscida che si comporta in modo estremamente servizievole per ottenere aiuti particolari da parte di qualcuno.

Sul posto di lavoro questa persona si comporta così verso il suo superiore, facendo così, mette in difficoltà i colleghi.

Come combattere questa piaga ? Con delle regole ben precise.

Regola N.1 : mai leccare il culo al capo appena può ti incula.

Regola N.2 : eliminare i colleghi che lo fanno sputtanandoli davanti al capo ovviamente a loro insaputa.

Nella mia azienda queste "persone" stanno sempre al primo posto, passano sempre davanti agli altri, hanno sempre tutto a portata di mano, sanno raggirarsi le persone e fare i porci comodi loro !!!

Arrivano a tutto e vanno sempre avanti, a discapito di noi persone oneste.

Ieri nella mia azienda c'è stato uno sciopero contro un capo reparto contro i suoi atteggiamenti irriguardosi e intimidatori verso gli operai, secondo voi chi ha fatto sciopero e chi non lo ha fatto ?

Cari colleghi leccaculo verrà un giorno in cui non leccherete più il culo, ma vi leccherete le ferite !!!


martedì 19 marzo 2013

Anarchia non significa «senza ordine»; significa «senza capi» !!!







"Gli uccelli nati in gabbia pensano che volare sia una malattia."

(A.Jodorowsky)

La violenza, sia essa politica o spirituale, svolge un ruolo importante in quasi tutte le forme di anarchismo. La violenza è necessaria per superare gli impedimenti eretti da una società ben organizzata, o dai propri modi di comportamento (percezione, pensiero ecc.) ed è benefica per l'individuo, in quanto libera le sue energie e gli consente di rendersi conto delle forze di cui dispone.

Paul Feyerabend, Contro il metodo, 1975

La follia di coloro che non comprendono l'anarchia consiste precisamente nell'impossibilità di concepire una società ragionevole.

Francisco Ferrer (Francesc Ferrer i Guàrdia), su La huelga general, 1901

Questa calunnia, che i dizionari hanno sanzionata, è che anarchia significhi disordine.

Pietro Gori, Il vostro "ordine" e il nostro "disordine", conferenza alla Bersaglieri Hall, San Francisco, 1896

I governi esistono oggi, col pretesto di garantire l'ordine, perché questo non è l'ordine vero. Se fosse veramente ordine, non avrebbe bisogno di armi e di manette, della violenza autoritaria dell'uomo sull'uomo per reggersi!

Pietro Gori, Il vostro "ordine" e il nostro "disordine", conferenza alla Bersaglieri Hall, San Francisco, 1896
 
Non chinarsi davanti a nessuna autorità, per quanto rispettata; non accettare nessun principio, finché non sia stabilito dalla ragione.

Pëtr Kropotkin, La morale anarchica, 1890

L'anarchia è ovunque quando la responsabilità non è da nessuna parte.
Gustave Le Bon, Ieri e domani, 1918

L'anarchia si ha quando il Governo è debole, non quando non c'è Governo.
André Malraux, I conquistatori, 1928

Fate in modo che le sventure dell'umanità scompaiano e io non sarò piú anarchico.

Bruno Misèfari (Furio Sbarnemi), Diario di un disertore, 1918 (postumo, 1973)

L'anarchismo è una tendenza naturale, che si trova nella critica delle organizzazioni gerarchiche e delle concezioni autoritarie, e nel movimento progressivo dell'umanità e perciò non può essere una utopia.
Bruno Misèfari (Furio Sbarnemi), L'amico del popolo, 1924

L'anarchismo è la tendenza alla perfetta felicità umana. Esso dunque è, e sarà sempre, ideale di rivolta, individuale o collettivo, oggi come domani.

Bruno Misèfari (Furio Sbarnemi), in Pia Zanolli Misèfari, L'anarchico di Calabria, 1967

Chi ama la libertà e ha accettato in sé, definitivamente, l’idea che l’uomo sarà libero quando lo sarà la società, ma che la società della libertà può essere creata soltanto da uomini interiormente liberi, comincerà da se stesso e nel suo ambiente l’opera di liberazione. Egli non sarà lo schiavo di nessuno e saprà che non è schiavo soltanto colui che non vuole più essere padrone di nessuno.

Erich Mühsam (Fonte sconosciuta)

L'anarchismo è un'esagerazione dell'idea di libertà.

Karl Popper (Fonte sconosciuta)

Il governo dell'uomo da parte dell'uomo, sotto qualsivoglia nome si mascheri, è oppressione; la più alta perfezione della società si trova nell'unione dell'ordine e dell'anarchia.

Pierre-Joseph Proudhon, Che cos'è la proprietà, 1840

L'anarchia è ordine.

Pierre-Joseph Proudhon, Le confessioni di un rivoluzionario, 1849

La libertà è il supremo bene del credo anarchico, e alla libertà si tende per la via diretta dell'abolizione di ogni controllo forzoso sull'individuo da parte della comunità.

Bertrand Russell, Strade per la libertà, 1918

Vuoi rendere impossibile per chiunque opprimere un suo simile? Allora assicurati che nessuno possa possedere il potere.

Michail Bakunin (Fonte sconosciuta)

La libertà genera l'anarchia, l'anarchia conduce al dispotismo e il dispotismo riporta la libertà.
Honoré de Balzac, La pelle di zigrino, 1831

L'essenza dell'anarchia: la condizione in cui ognuno può scegliere nella vita qualsiasi ruolo e rappresentarlo fino in fondo.

Julian Beck (Fonte sconosciuta)

Dittatore. Capo di una nazione che preferisce la pestilenza del dispotismo alla peste dell'anarchia.

Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911 

L'autorità è unità nell'uniformità! La libertà è unità nella diversità. L'asse dell'autorità è la knout-archia. L'anarchia è l'asse della libertà.

Joseph Déjacque, L’Humanisphère, 1859

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.

Joseph Déjacque, L’Humanisphère, 1859

L'anarchia è lo stato di salute delle moltitudini.

Joseph Déjacque, L’Humanisphère, 1859




lunedì 18 marzo 2013

Barbara D'Urso e la sua profezia






Anche Barbara D'Urso si è cimentata con una profezia, ha profetizzato la temporanea cecità del suo amico Berlusconi.
 
Ma chi è Barbara D'Urso?
Barbara D'Urso, si sa, ama molto far parlare di sè e, nel bene e nel male, è oggi uno dei personaggi televisivi più chiacchierati, accusata di fare una tv volutamente trash. Tra "Pomeriggio Cinque" e "Domenica Live" spesso escono fuori delle polemiche sia per il modo in cui vengono trattati certi temi, sia per alcuni personaggi che frequentano i suoi salotti. Al pubblico comunque lei piace, se è vero com'è vero che ormai sono molti anni che scorrazza nei palinsesti di Canale5, in tutte le fasce, anche nel prime time dove, Grande Fratello a parte, non ha mai avuto particolare fortuna. Ieri la "bislacca di Cologno" si è resa protagonista di una gaffe che ha scatenato molta ironia sul web. Chiudendo il programma, nell'accomiatarsi ha affermato: "Voglio salutare l'Istituto dei ciechi di Milano, so che mi stanno guardando". Per la maggioranza è stata un'uscita terribile, involontaria ma di cattivo gusto, per altri un peccato veniale. Ma l'ironia è cresciuta nell'attimo in cui ha postato su Facebook il suo saluto, scrivendo "cechi" invece di "ciechi". La D'Urso ieri sera ha poi demandato a Twitter la sua replica: "Ed a proposito del mio saluto oggi a Pomeriggio 5..: i non vedenti guardano la televisione!! E non vanno discriminati". "Lei è purtroppo abituata alle gaffe - ha scritto un navigatore della rete, commentando l'accaduto - sono la sua specialità... non ho mai capito cosa ci fa in televisione e chi ce l'ha messa una così".

 C'è anche un pizzico di cattiveria in chi ha scritto: "Perchè non ha salutato anche i sordi che ti stavano ascoltando"


 



sabato 16 marzo 2013

Lunazione di Marzo 2013


Lunazione di Marzo – Aprile 2013

Costellazioni di Pesci e Ariete
Decani: Marte di Pesci
Marte, Sole e Venere di Ariete
Fase del Novilunio: 11 Marzo – ore 20.51

Primo ciclo
Vedi puntata ex 212

Secondo ciclo
Puntata ex 20
Influenza ottima sul grasso di pesce o grasso di rettile nelle malattie delle giunture e sul cuoio capelluto. Influenza pessima su tutti i medicamenti di origine metallica. Il Cardano crede eminentemente miracoloso, in questa luna, l’orzo, come cibo, cotto, torrefatto, decotto ed infuso per tutti i mali che hanno origine per eccesso di umido.

Terzo ciclo
Puntata ex 13
Al 18° giorno di questa luna (insegna Mamo Rosar) all’ora precisa di mezzogiorno recati in un mare dove l’acqua è profonda non meno di due braccia di uomo e pescavi una pietra che custodirai in un drappo di seta rossa fino alla 4° ora di notte. Allora metterai a cuocere la pietra in fuoco vivo fino alla quinta ora. Se la pietra resiste al fuoco conservala perché farà partorire senza dolore la donna che la porterà addosso gli ultimi sette giorni. Se il fuoco disfa la pietra, raccogline le particelle che, messe su lana grezza e applicate sui reni e la vescica, facilitano l’espulsione delle pietre e dei calcoli.
Le vergini che vogliono implorare dalla Dea Calim uno sposo dovevano pregarne la Dea alla mezzanotte del plenilunio, innanzi ad un vaso colmo di acqua e all’aria notturna in luogo deserto. La Dea faceva comparire nell’acqua (specchio) l’immagine dello sposo, se la preghiera della vergine era ascoltata. Ma se la vergine orante vedeva nell’acqua una serpe o un anguilla, la donzella era votata a rimanere tale.

sabato 9 marzo 2013

Spegni la Tv ed accendi il cervello

 
NON LASCIAMOCI FOTTERE LA VITA !!!

La storia ci insegna che i poteri forti possono fare tutto quello che vogliono, basta pensare che hanno in mano lo strumento fondamentale per il controllo delle menti di ognuno di noi, i media più importanti (giornali e giornalisti,televisioni e radio), oltre naturalmente al denaro e al potere politico/governativo (con i loro uomini sistemati nelle più alte cariche) e molto probabilmente in tutti questi anni si sono anche insinuati nelle più grandi organizzazioni religiose, ma questa è solo una teoria ed una piccolissima premessa…

Quindi se così fosse “potrebbe anche capitare” che quello che sia bianco diventi nero e viceversa, e che la verità “ufficiale” non sia davvero la verità, ma l’importante è che le persone ci credano, del resto basta solo bombardarle con i media ed il gioco è fatto…
E se ci fate caso in tutto ciò c’è qualcosa che non cambia mai, la presenza di un capro espiatorio…

Bisogna sempre trovare qualcuno/qualcosa da buttare in pasto all’opinione pubblica, per depistarla e calmarla e darle in fondo quello che vuole, cioè un colpevole (uomini o organizzazioni), in modo da far anche vedere che la “giustizia”, il “bene” vince sul “male”… 
 
Il sistema schematico è sempre lo stesso:
 
1.   Obiettivo da raggiungere.
2. Si crea un problema (Es. Attacco USA: Twin Towers – Pentagono).
3. Si crea/trova il colpevole (Bin Laden – Al Qaeda di riflesso Saddam Hussein).
4. Si dà la soluzione al problema (obiettivo raggiunto: Guerra in Iraq – armi di distruzioni di massa).
 
Il 14/01/2012 Mario Monti (uomo di Goldman Sachs, membro di ordini mondialisti come il Bilderberg, la Trilaterale, l'Aspen) ha regalato a Papa Benedetto XVI (l'ultimo dei papi cooptati dalla massoneria) un facsimile degli "Atlanti nautici" del 1500 di Francesco Ghisolfo. L'antico codice contiene carte nautiche con le rotte oceaniche verso il Nuovo Mondo. Il libro, ha detto il Papa con un sorriso, ha un valore "simbolico".



Nazi Zombie Army Sniper Elite




Cosa sarebbe successo se Adolf Hitler, come ultima mossa prima della totale disfatta, avesse usato un particolare asso rimastogli nella manica? Se avesse usato un’arma dalla potenza incredibile, che avrebbe potuto dire basta alla “normale vita” sul pianeta Terra?

Sniper Elite V2 si è rivelato un valido shooter in prima persona per chi nel genere predilige l'approccio stealth, le tecniche da cecchino e anche un bel po' di realismo splatter grazie alla spettacolare Kill Cam in slow motion. Graficamente riuscito, piuttosto vario nelle missioni e sorretto da un'ambientazione che sembrava un po' scomparsa in ambito sparatutto (la Seconda Guerra Mondiale). A nemmeno un anno di distanza lo studio britannico torna a mostrare nazisti, fucili di precisione e organi spappolati, ma questa volta la formula è del tutto diversa.

In conclusione...un titolo da avere in assoluto !!!


venerdì 8 marzo 2013

Zeitgeist: the Movie






DOPO AVER VISTO IL FILM, TUTTO TI SEMBRERA' DIVERSO !!!


 Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Zeitgeist: the Movie è un web film non profit del 2007 basato su teorie del complotto, diretto, prodotto e distribuito da Peter Joseph; è uscito in lingua inglese sottotitolato in diverse lingue, tra cui l'italiano e successivamente doppiato anche in italiano. Del film sono stati fatti due sequel: Zeitgeist: Addendum e Zeitgeist: Moving Forward.
È un documentario diviso in tre parti, apparentemente distinte ma rivolte verso un unico messaggio:


giovedì 7 marzo 2013

Illuminati e il Nuovo Ordine Mondiale

 
 AVETE VISTO LA FOTO, 
PENSATE ANCORA CHE GLI ILLUMINATI 
NON ESISTANO ?
 
NON E' UN FOTO MONTAGGIO,
PROVA E' IL VIDEO DEL SITO REPUBBLICA,
ALL'USCITA DALL'OSPEDALE DELLA
REGINA ELISABETTA...  
 

Teoria del complotto del Nuovo Ordine Mondiale

 

Il cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale (in latino Novus Ordo Mundi), in sigla NWO (acronimo del corrispondente termine inglese New World Order), è una teoria del complotto, mai dimostrata, secondo la quale un presunto gruppo di potere oligarchico e segreto si starebbe adoperando per prendere il controllo di ogni organizzazione statale del mondo, al fine di conquistare il dominio su tutta la Terra. Esistono numerose versioni di tali ipotesi indimostrate e credenze più o meno fantasiose, spesso con temi e oggetti assai eterogenei e scorrelati tra loro, sostenute da piccoli gruppi complottistici spesso in conflitto interpretativo tra loro.
Nell'ambito delle relazioni internazionali, la formula "nuovo ordine mondiale" fa invece riferimento a un nuovo periodo a seguito di drammatici eventi. Nel XX e XXI secolo lo hanno usato diversi uomini di stato, come Woodrow Wilson, Winston Churchill, Michail Gorbačëv, George H. W. Bush, Henry Kissinger, e Gordon Brown, per riferirsi a un periodo nuovo della storia così come fu dopo la seconda guerra mondiale o la guerra fredda. Tale uso è stato comunque interpretato dai complottisti come presunta prova della volontà di imporre un governo totalitario.[1]
Una delle menzioni iniziali del NWO, secondo l'interpretazione dei complottisti, sarebbe contenuta nella dichiarazione del 1975 del Presidente statunitense Gerald Ford, registrata poi dallo storico Henry Steele Commager: «Dobbiamo unirci per costruire un nuovo ordine mondiale [...] Al meschino concetto di "sovranità nazionale" non dev'essere permesso di distoglierci da quest'obiettivo».[2] Il testo è in realtà un rimando all'importanza della sovranazionalità nelle decisioni politiche internazionali, e non è legato alla presunta organizzazione oggetto della teoria cospirativa.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. 
 
 http://it.wikipedia.org/wiki/Ordine_della_Giarrettiera
  
 







mercoledì 6 marzo 2013

Hugo Chavez




La straordinaria vicenda politica di cui è stato protagonista Hugo Chávez è troppo complessa per essere etichettata, come spesso è avvenuto dai media occidentali, come “dittatura mascherata”. Sul Corriere viene tracciato un ritratto del Presidente nel quale il regime del presidente viene definito “autoritario” ma allo stesso tempo “strano”.
La stranezza, indefinibile per gli organi di informazioni occidentali, forse potremmo interpretarla in questo modo: Chávez ha incarnato una politica e anche un immaginario con tratti populisti, a volte autoritari, ma ha sempre vinto le elezioni nel suo paese e nonostante continui tentativi di delegittimazione interna ed internazionale ha avviato un piano di efficaci riforme sociali.
La figura del presidente passa agli onori della cronaca occidentale quando nel 1992 alla guida del Movimento Quinta Repubblica tenta di mettere in atto un colpo di stato contro l’allora presidente Carlos Andrés Peréz. Il colpo di Stato fallì, ma Chávez ottenne così grande visibilità nel paese che versava in condizioni sociali tutt’altro che entusiasmanti. I suoi punti di riferimento culturale sin da allora saranno: Simòn Bolìvar, il Libertador, da cui trasse l’ispirazione per una politica panamericana di liberazione dal giogo politico ed economico degli Stati Uniti, ma anche Marx e Gramsci, da cui trasse la base ideologica per costruire un’opposizione frontale alla globalizzazione neoliberista, sostenendo politiche di contrasto alla povertà e di abbattimento dell’analfabetismo.
Nel 1998 Chávez torna in campo e vince le elezioni con il 58, % dei consensi. La prima cosa da fare, come aveva promesso, era ridisegnare l’assetto istituzionale del paese e per questo dà vita ad un’assemblea costituente che scrisse una nuova costituzione. Molte saranno le innovazioni introdotte. Tra queste ricordiamo: il riconoscimento del lavoro informale, la democratizzazione dei beni comuni, il riconoscimento dei diritti dei popoli indigeni e istituzione del “referendum revocatorio” per tutte le cariche elettive, presidente compreso, nella seconda metà del mandato. Proprio questo strumento fu usato nel 2004 per tentare di destituire il Presidente, ma il tentativo non andò a buon fine. 
  
GRANDIOSA RISPOSTA DI HUGO CHAVEZ A FOXNEWS







martedì 5 marzo 2013

Bridgestone Bari Chiude


SOLO UNITI SI PUO' FERMARE QUESTO SCEMPIO !!!
CARI COLLEGHI OPERAI, RICORDATE, CHE OGGI A LORO, DOMANI A NOI !!!
IL SINDACATO DOV'E', ANCHE VOI DOVETE INIZIARE A DARVI DA FARE, PERDERETE CIRCA 900 TESSERE, COSA VOLETE FARE ?
UNIAMOCI (TUTTA LA ZONA INDUSTRIALE DI BARI) ED ANDIAMO A ROMA A LOTTARE !!!



 Sono momenti di disperazione a Bari, davanti ai cancelli della Bridgestone che ha deciso di chiudere lo stabilimento di Modugno e mandare a casa 950 dipendenti. "Non sappiamo cosa fare - dicono i dipendenti che si sono radunati davanti ai cancelli della storica fabbrica - il momento è davvero critico. Abbiamo appena visto non riconfermare 140 nostri colleghi interinali, adesso siamo noi a restare senza lavoro"
 
 L’annunciato avvio delle procedure per la chiusura dello stabilimento di Bari – ha dichiarato Nichi Vendola - è la conseguenza della latitanza, non più sostenibile, delle politiche industriali in questo Paese. Da troppi anni non si praticano più e i guai provocati a importanti settori dell’economia nazionali sono ormai sotto gli occhi di tutti. E il caso Bridgestone di Bari conferma oggi quello che noi diciamo da anni

Ricordiamoci che non solo 950 operai vanno a casa, vanno a casa anche tutto l'indotto, si arriva quasi a 2000 persone, 2000 famiglie !!!
  
Sentite cosa dice un operaio, si sono ridotti lo stipendio, hanno fatto assumere figli e parenti, hanno lavorato i festivi, e per cosa, per poi chiudere !!! 








domenica 3 marzo 2013

The Housemartins - Flag Day



Vecchi ricordi, amici che non vedo più, Beppe, Francesco...
 
Chi sono gli Housemartins ?

Coniugando ritmi beat e testi politicizzati, gli Housemartins sono stati uno dei gruppi pop più brillanti d'Inghilterra negli anni 80. Melodie veloci e infettive e la capacità di spaziare in diversi generi musicali (sino al soul e al gospel) tra le loro caratteristiche migliori, esposte al meglio in "London 0 Hull 4", album d'esordio pubblicato nel 1986 e ancor oggi tra i migliori esempi di guitar-pop in esistenza, illuminato da un singolo perfetto come "Happy Hour". Paul Heaton (voce) e Stan Cullimore (chitarra) erano autori di tutti i pezzi, accompagnati da Norman Cook (basso) e Hugh Whitaker (batteria, poi sostituito da Dave Hemingway). All'album seguì il successo improvviso del singolo "Caravan of Love", un antico gospel reinterpretato a cappella dal quartetto che schizzò al primo posto delle classifiche UK, e un secondo LP nel 1987. La band si sciolse poco dopo, e i suoi quattro membri presero direzioni del tutto diverse: Heaton ed Hemingway continuarono l'epopea pop degli Housemartins con i Beautiful South, mentre Norman Cook (più tardi noto come Pizzaman e Fatboy Slim) si dedicò con successo alla dance music.
 
“Troppe mani in troppe tasche, poche invece sui cuori…”, una desolata descrizione ‎dell’impoverimento della gente nella “perfida Albione” al tempo della perfida “Lady di Ferro”.‎

E ce n’è anche per la corte reale: “… chiedendo l’obolo alla regina, visto che la sua borsa è così ‎piena da scoppiare…”‎ questa è...


Flag Day


Too many florence nightingales
Not enough robin hoods
Too many halos not enough heroes
Coming up with the goods
So you though youd like to change the world
Decided to stage a jumble sale
For the poor, for the poor

Its a waste of time if you know what they mean
Try shaking a box in front of the queen
cause her purse is fat and bursting at the seams
Its a waste of time if you know what they mean

Too many hands in too many pockets
Not enough hands on hearts
Too many ready to call it a day
Before the day starts

So you thought youd like to see them healed
Got blue peter to stage an appeal
For the poor, for the poor

Its a waste of time if you know what they mean
Try shaking a box in front of the queen
cause her purse is fat and bursting at the seams
Its a waste of time if you know what they mean

Flag day, flag day, flag day





altri video...