sabato 15 settembre 2012

Sindacalisti e Lavoratori

Ho trovato questa frase su internet...ed ho pensato che va anche bene anche ai sindacalisti...




giovedì 13 settembre 2012

Questi politici hanno la faccia tosta


La senatrice Adriana Poli Bortone, presidente nazionale di Grande Sud, giovedì 13 settembre alle ore 17.30  al primo piano del  padiglione 10 della Fiera del Levante terrà una importante  conferenza stampa sull’ “Ilva e la situazione della realtà ambientale nella Regione Puglia”.

Io se fossi un politico, nasconderei la testa sotto alla sabbia.

Fonte wikipedia:

 http://it.wikipedia.org/wiki/Adriana_Poli_Bortone

Adriana Poli Bortone

Procedimenti giudiziari

Nel giugno 2008 è stata rinviata a giudizio[6], insieme al sindaco di Lecce Paolo Perrone (PDL) e ad altre otto persone, con l'accusa di abuso d'ufficio. Secondo le accuse, nel 2002 la Poli Bortone e Paolo Perrone (all'epoca rispettivamente sindaco e vicesindaco di Lecce), affidarono in via diretta una serie di lavori pubblici ad una cooperativa di lavoratori ex - detenuti. Poli Bortone è stata poi assolta con formula piena dalla seconda sezione penale del tribunale di Lecce nel novembre 2009.[7][8]
Il 27 settembre 2009 Adriana Poli Bortone risulta coinvolta in un'altra inchiesta: è indagata per rivelazione di segreti d'ufficio e tentato abuso d'ufficio. In base alle accuse, la Poli Bortone avrebbe anticipato notizie sul piano urbanistico riservate sui terreni al marito e ai rappresentanti di una società lussemburghese interessata all'acquisto di un'area agricola[9]. Il 3 dicembre 2009 il Gup di Lecce Annalisa De Benedictis ha assolto Adriana Poli Bortone dal reato contestato stabilendo che "il fatto non sussiste"[10].
Nel Marzo 2012 è indagata dalla procura della Corte dei Conti di Bari per un presunto danno erariale che si aggirerebbe attorno ai 750mila euro. L'oggetto dell'indagine è un incarico assegnato a Massimo Buonerba (il suo consulente giuridico, poi finito in carcere per presunte mazzette) che avrebbero potuto svolgere gli uffici interni del Comune di Lecce[11].

MA QUANTO PRENDE DI STIPENDIO UN SENATORE ?


Fonte www.senato.it
http://www.senato.it/composizione/21593/132051/genpagina.htm

L'indennità netta mensile corrisposta ai Senatori può dunque essere leggermente inferiore o superiore ai 5.000 euro, a seconda della Regione e del Comune di residenza.

Rimborso delle spese per l'esercizio del mandato. A decorrere dal mese di marzo 2012 i Senatori ricevono un importo mensile di 2.090 euro, a titolo di rimborso delle spese effettivamente sostenute nella loro attività parlamentare e politica (è previsto l'obbligo di rendicontazione con cadenza quadrimestrale).

7.000 euro al mese !!!

per non parlare di altri privilegi... 

VERGOGNA !!!

Solo il popolo è sovrano. Solo il popolo decide da chi farsi governare. Solo il popolo sovrano deve essere rispettato; Solo e sempre il popolo. Attualmente la casta, la mafia e la massoneria occupano abusivamente il nostro parlamento. Attualmente abbiamo un governo abusivo, che è stato nominato dalla massoneria e dai poteri forti delle banche, ma soprattutto da quella banda di usurpatori della BCE (banca centrale europea). Tutto questo è accaduto con la complicità dell'uomo del colle, che ha sempre avuto un pessimo rapporto con la democrazia e con la legalità.


lunedì 10 settembre 2012

I politici sono nostri dipendenti


 I politici non sono dei nostri superiori, tantomeno sono "superiori" a noi. Essi sono dei semplici dipendenti statali, e come tali, se non svolgono il lavoro come richiesto, dovrebbero dedicarsi ad un'altra attività.

 Sono i nostri dipendenti, o meglio sono dipendenti dello Stato, che è formato dai cittadini, ovvero tutti noi.

Il problema è che vengono visti come capi perché si atteggiano come tali e perché non tutti i cittadini hanno capito la differenza che passa tra "sudditi" e, appunto, "cittadini".

Quindi i politici (o per meglio dire i parlamentari - deputati e senatori - e il governo) sono messi lì per governare la repubblica.

 Li possiamo licenziare? Certo, alle prossime elezioni vota una lista civica, dobbiamo ridare il paese al popolo !!!