giovedì 23 febbraio 2012

CANI UCCISI IN UCRAINA PER FAR POSTO AGLI EUROPEI DI CALCIO





Boicottiamo l'Ucraina che per far posto agli europei di calcio uccide tutti i cani randagi !!!


Io non vedrò neanche una partita di calcio in televisione !!!
FATELO ANCHE VOI !!!!


URGENTE FIRMATE! L'appello riportato qui sotto.
http://www.oipa.org/italia/maltrattamenti/appelli/ucraina.html

Da circa un anno, le autorità ucraine hanno deciso di ripulire le strade da cani e gatti randagi in vista degli Europei di calcio 2012 che si giocheranno in Polonia e in Ucraina. In particolare le autorità di Kiev e di Lungansk hanno deciso che per dare una nuova immagine alle proprie città, gli animali devono essere uccisi ad ogni prezzo e ad ogni costo.
Questa aberrante decisione comporta un massacro senza precedenti puntualmente condotto ogni mattina da impiegati comunali presso parchi e strade con polpette avvelenate, spesso accidentalmente ingerite da ignari cani di proprietà, che muoiono dopo terribili agonie davanti agli occhi attoniti dei loro padroni.
Ma la ferocia e la barbarie non terminano qui; oltre al veleno, e alle fucilate, si aggiungono i terribili forni crematori mobili ove gli animali vengono gettati ancora vivi.
Questa è l'ultima macabra trovata delle autorità ucraine. Ma pratiche barbare ed indegne di una società civile si coniugano con la peggiore forma di corruzione e di lucro da parte degli impiegati comunali.
Lo stanziamento di fondi necessario a questo scopo, viene infatti fatto sulla base di stime appositamente gonfiate da impiegati corrotti che dichiarano più animali randagi rispetto alla realtà.
Vi chiediamo per favore di aiutare l'OIPA a porre fine a questa barbarie indegna di un essere umano.
Per favore firmate l'appello e chiedete direttamente alle autorità ucraine di mettere la parola fine a questo mare di dolore. Pochi minuti del Vostro tempo sono importantissimi per dare voce ad animali che non possono sottrarsi a queste inaudite torture e che hanno bisogno di tutto il nostro aiuto.


mercoledì 22 febbraio 2012

Anonymous


All'attenzione di tutti i cittadini Italiani:

Noi siamo Anonymous, Abbiamo deciso di lanciare un "Fuck Politicians February" (FPF)

FPF è il nostro modo per dirvi che ci avete rotto i coglioni. Mentre il paese va a rotoli a discapito delle classi più svantaggiate voi continuate a perdere ottime occasioni per tacere,per smetterla di rubare e per piantarla di farvi sempre e soltanto GLI AFFARI VOSTRI. Guardando la vicenda Lusi ci chiediamo veramente se non siete tutti uguali. Come potevano Rutelli/Bersani & Co non sapere nulla?Come fanno 13 milioni di SOLDI NOSTRI a sparire senza che nessuno se ne accorga?Vogliamo delle risposte,e le vogliamo subito. Vogliamo che qualcuno paghi. Vogliamo che sia cambiata questa porcata di legge elettorale. Vogliamo che siano aboliti (come il popolo italiano aveva già deciso nel 1993) TUTTI i finanziamenti ai partiti. Vogliamo un parlamento pulito. NO condannati. NO pregiudicati. NO puttane,nani,ballerini e mafiosi. Vogliamo che il popolo inizi a contare davvero. Perchè tutte le firme che raccogliamo vengono tirate nel cesso?I politici,NOSTRI DIPENDENTI non dovrebbero impegnarsi affinchè la nostra voce sia sentita?! A quanto pare NO,anzi non perdete occasione per chiamarci "sfigati" , "mammoni" , "bamboccioni" Vi siete chiesti come sarebbe stato il futuro dei vostri figli se avessero avuto un padre operaio al posto di un politico mafioso e corroto?Probabilmente no.

Da oggi per tutto il mese sarà FPF e ne vedrete delle belle.

Con noi o contro di noi.

Uniti come 1, Divisi da 0.

We are Anonymous. We do not forgive. We do not forget. Expect US.

Che il Fuck Politicians February abbia inizio :>

martedì 21 febbraio 2012

Governo di ricchi...oni...


Chiedono a noi di fare sacrifici...quando loro non sanno neanche che cosa sono i sacrifici !!!

Un ricco può permettersi di pensare al futuro.
Un povero pensa solo al presente.

Vale milioni di volte di più la vita di un solo essere umano, che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.
by Ernesto Che Guevara

fonte repubblica.it

Trasparenza sui redditi dei ministri
Passera il più ricco con 3,5 milioni

Pubblicati i trattamenti economici corrisposti a dipendenti e collaboratori della Pubblica Amministrazione. Patroni Griffi ha chiesto anche la divulgazione delle somme che superano il compenso del Primo Presidente della Corte di cassazione. Il titolare dello Sviluppo in vetta per entrate e investimenti, ma diversi nomi importanti non hanno ancora rilasciato i dati. Sito dell'esecutivo irraggiungibile per il troppo traffico

http://www.repubblica.it/politica/2012/02/20/news/governo_online_gli_stipendi_dei_ministri-30228568/


giovedì 16 febbraio 2012

Hesher è stato qui



Siete delle teste vuote se non vedete questo film !!!

fonte :http://filmup.leonardo.it/sc_hesherbastardodentro.htm

Trama:

Hesher (Joseph Gordon-Levitt) un giovane metallaro, capellone e tatuato entra inaspettatamente nella vita di una famiglia che ha subito un lutto. All'inizio sembrerebbe la persona meno adatta per aiutare il tredicenne TJ (Devin Brochu) ad affrontare la morte della madre, eppure dimostra di essere l'unico a riuscire a liberarlo veramente dalla sua profonda tristezza. Con i suoi eccentrici stratagemmi che si addicono più a un detenuto che a un 'soccorritore', Hesher accoglie TJ sotto la sua ala protettrice e offre sia al ragazzino, che a suo padre (Rainn Wilson), la possibilità di essere di nuovo una famiglia...

Hesher è stato qui

Recensione:

E’ proprio il premio Oscar Natalie Portman, che nel film veste i panni della giovane Nicole di cui s’invaghisce il piccolo TJ alias Devin Brochu, a produrre il primo lungometraggio diretto da Spencer Susser, responsabile anche della sceneggiatura insieme al David Michôd regista dell’acclamato dramma a sfondo criminale "Animal kingdom" (2010).
Ma chi è l’Hesher cui il titolo fa riferimento? Interpretato da un magistrale Joseph Gordon-Levitt opportunamente fornito di lunghi capelli lisci ma poco curati, è un tatuato "metallaro" che entra nella vita del protagonista di cui sopra, tredicenne alle prese con la recente perdita della madre, triste evento che ha anche portato il papà, con le fattezze del Rainn Wilson di "Super" (2010), a una straziante reazione.
Un grottesco ed enigmatico personaggio che, facilmente propenso a eccentrici stratagemmi che si addicono più a un detenuto che a un "soccorritore", se da un lato appare volgare, violento e ignorante, dall’altro non incarna altro che i sentimenti provati da TJ, rivelandosi fondamentale sia per lui che per il suo genitore.
Tutte figure che, insieme alla ritrovata Piper Laurie di "Carrie, lo sguardo di Satana" (1976) qui nel ruolo della nonna, vanno a popolare una coinvolgente storia di solitudini immersa in un percorso di formazione dark, ma tutt’altro che distante, nei connotati, da una amara favola a stelle e strisce d’inizio terzo millennio; per quanto giocata di continuo – e in maniera efficace – sulla tendenza ad alternare tragedia e ironia.
Mentre la colonna sonora spazia da Metallica a Motörhead, passando per Dion & The Belmonts (è loro la storica "A teenager in love", che ascoltiamo nella sequenza dell’incidente mortale), e la macchina da presa di Susser privilegia il realismo; soprattutto quando è in perenne movimento, quasi a voler richiamare lontanamente alla memoria lo stile dei documentari e dei servizi giornalistici.
Chissà per quale motivo non abbia ottenuto neppure una candidatura al premio Oscar, considerando la lodevole confezione dello script e un cast nel complesso in stato di grazia.

La frase:
"Non sei un po’ cresciuto per stare dietro a TJ tutto il tempo?".

a cura di Francesco Lomuscio

Hesher è ancora qui

Bel pugno nello stomaco, bella prova di cinema alternativo, riuscitissima discesa nella provincia e nella controcultura questo Hesher. Fiaba di formazione (perché di fiaba si tratta), girata da un regista ispirato, camera alla mano e sporcando la fotografia di luci malsane, tremolii, plumbeo gelo che da interiore diviene esteriore sotto cieli di città sperdute dell'america (con la a minuscola) incolta ma ricca di miracoli e personaggi fuori dalle righe. Come un gran bel cd metal (genere di cui colleziona una buona lista di proposte) Hesher si snoda fra improvvise pugnalate brutali a tutto fuoco, poi si arresta in riff di dialoghi brillanti, stempera con fugaci momenti melodici (ma non melodrammatici perché l'ironia stempera tutto e tutto impreziosisce), ascende con passaggi rock di puro divertimento sopra le righe e conclude con una ballata strumentale di straordinaria emotività. Un film che merita di essere visto, anche solo per scoprire un stile undeground non solo figurativo e formale ma anche fatto di buone idee. Il personaggio dipinto dal gigantesco Gordon Lewitt, poi, è un mostruoso e amorevole archetipo che resta nel cuore. Film divertente e di spessore, fresco e sboccato ma non che risulta mai volgare, come in ogni fiaba, anche le peggiori bassezze sono filtrate dallo sgaurdo candido e genuino del ragazzino protagonista. E, alla fine, una spruzzatina di buonismo tenuto sotto controllo accontenta anche lo spettatore meno smaliziato. Notevole e da scoprire.
Il Recensore, 28 anni, Firenze.

(5 Febbraio 2012)


martedì 14 febbraio 2012

Perchè la religione divide ?



Le religioni e le ideologie politiche dividono - lo Spirito unisce. Il Cuore ha un solo Colore.


Vangelo (Matteo 10, 7-10):
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Andate, predicate che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demoni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro, né argento, né moneta di rame nelle vostre cinture, né bisaccia da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché l’operaio ha diritto al suo nutrimento». Basta privilegi: lo dice il Vangelo, mica Marx!

domenica 12 febbraio 2012

Sindacato VENDUTO !!!



Sindacati Venduti al Dio Denaro !!!

Articolo 18, vertice segreto Monti-Camusso
norma sospesa per ex precari e nuove aziende
Il premier ha incontrato il leader Cgil prima del viaggio in Usa. L'ipotesi prevede un congelamento fino a 4 anni. Coinvolti anche i titolari delle partite Iva

http://www.repubblica.it/politica/2012/02/12/news/accordo_articolo_18-29737118/


Sindacati Venduti al Dio Denaro !!!
D'altronde è la loro natura...

"Uno scorpione doveva attraversare un fiume, ma non sapendo nuotare, chiese aiuto ad una rana che si trovava lì accanto. Così, con voce dolce e suadente, le disse: "Per favore, fammi salire sulla tua schiena e portami sull'altra sponda." La rana gli rispose "Fossi matta! Così appena siamo in acqua mi pungi e mi uccidi!" "E per quale motivo dovrei farlo?" incalzò lo scorpione "Se ti pungessi, tu moriresti ed io, non sapendo nuotare, annegherei!" La rana stette un attimo a pensare, e convintasi della sensatezza dell'obiezione dello scorpione, lo caricò sul dorso e insieme entrarono in acqua. A metà tragitto la rana sentì un dolore intenso provenire dalla schiena, e capì di essere stata punta dallo scorpione. Mentre entrambi stavano per morire la rana chiese all'insano ospite il perché del folle gesto. "Perché sono uno scorpione..." rispose lui "E' la mia natura"

giovedì 9 febbraio 2012

Nemesi - Io porto sfiga


Nemesi - Io porto sfiga

Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga

Volevi il tormentone
formato alternativo
vaffanculo te, il tuo iPod
e il tuo rapper preferito

Volevi il romentone
anche se poi dici che noia
fai lo snob che ascolta Indie
e non capisci questa roba

Mi avete chiesto il tormentone
per tenere fede al nome
ho spammato su Facebook
per tre giorni
tutte le mezz'ore
e cos'ho ottenuto?!
l'hanno vista in 19
a tutti gli altri 509
ho rotto i coglioni

Che in sto genere del cazzo
pure a fare i tormentoni
non ci compri la villa
le collane e i macchinoni

Conviene fare Dance o Rap
che almeno tiri figa
o ti riduci come me
che ormai porto sfiga

Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga

Signori, signore
comprate sta canzone
prima o poi avrò bisogno
anche io di una pensione

Signore, signori
sembrerò superficiale
ma se non tiro su la grana
dovrò tornare a lavorare

Il pezzo non funziona
sarà che porto sfiga
Il pezzo non funziona
sarà che porto sfiga
Il pezzo non funziona
sarà che porto sfiga

Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga

Allora
volevi il tormentone
come Lady Gaga
ti ho protato un Toblerone
come gli Offlaga

Non parliamo di politica
per far montare la tua rabbia
Non facciamo canzoni
per riempire la tua Smemoranda

Ieri ho visto un video
che mi hanno spammato
una strofa senza senso
e che mi sono scordato

Parlava di fratelli
coltelli
erba
con maglie pacchiane
e la faccia di merda
c'erano tette e culi
e un sacco di figa

Il ritmo era carino
e il ritornello faceva

Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga

Signori, signore
comprate sta canzone
prima o poi avrò bisogno
anche io di una pensione

Signore, signori
sembrerò superficiale
ma se non tiro su la grana
dovrò tornare a lavorare

Il pezzo non funziona
sarà che porto sfiga
Il pezzo non funziona
sarà che porto sfiga
Il pezzo non funziona
sarà che porto sfiga

Io porto sfiga raga
Io porto sfiga raga

Il pezzo non funziona
sarà che porto sfiga
Il pezzo non funziona
sarà che porto sfiga

Voglio musica sincera
gente più vera
canti in inglese per musicalità
nascosto dietro ai cliché
di chi non riesce a cantare
la propria verità
Che venga sminuita
senza essere ascoltata
"La tua verità puzza
di carne digerita
e già cagata"
In balia di meccaniche
che non ci rispettano
aumentiamo il dividendo di scaffali
che non ci rappresentano

Eeeeeeeee sai che soddisfazione
fare un disco
per una recensione
condividere principi e sentimenti
per sperare di vederli in una
Top 20?!

Io non ho ragione
di stare qui a pensare
se voglio o no
questo macello musicale

Se vuoi ascoltarmi
prendimi e sbattimi
in quel lettore
se non ti piace
porta il culo
altrove
tanto al giorno d'oggi chiunque
può scrivere un tormentone.

domenica 5 febbraio 2012

Non siete STATO voi !!!



Non siete Stato voi che parlate di libertà
come si parla di una notte brava dentro
i lupanari.
Non siete Stato voi che
trascinate la nazione dentro il buio
ma vi divertite a fare i luminari.
Non
siete Stato voi che siete uomini di
polso forse perché circondati da una
manica di idioti.
Non siete Stato voi
che sventolate il tricolore come in
curva e tanto basta per sentirvi patrioti.
Non
siete Stato voi né il vostro parlamento
di idolatri pronti a tutto per ricevere
un'udienza.
Non siete Stato voi che
comprate voti con la propaganda ma
non ne pagate mai la conseguenza.
Non
siete Stato voi che stringete tra le
dita il rosario dei sondaggi sperando
che vi rinfranchi.
Non siete Stato
voi che risolvete il dramma dei disoccupati
andando nei salotti a fare i saltimbanchi.
Non
siete Stato voi. Non siete Stato, voi.

Non
siete Stato voi, uomini boia con la
divisa che ammazzate di percosse i
detenuti.
Non siete Stato voi con gli
anfibi sulle facce disarmate prese
a calci come sacchi di rifiuti.
Non
siete Stato voi che mandate i vostri
figli al fronte come una carogna da
una iena che la spolpa.
Non siete Stato
voi che rimboccate le bandiere sulle
bare per addormentare ogni senso di
colpa.
Non siete Stato voi maledetti
forcaioli impreparati, sempre in cerca
di un nemico per la lotta.
Non siete
Stato voi che brucereste come streghe
gli immigrati salvo venerare quello
nella grotta.
Non siete Stato voi col
busto del duce sugli scrittoi e la
costituzione sotto i piedi.
Non siete
Stato voi che meritereste d'essere
estripati come la malerba dalle vostre
sedi.
Non siete Stato voi. Non siete
Stato, voi.

Non siete Stato voi che
brindate con il sangue di chi tenta
di far luce sulle vostre vite oscure.
Non
siete Stato voi che vorreste dare voce
a quotidiani di partito muti come sepolture.
Non
siete Stato voi che fate leggi su misura
come un paio di mutande a seconda dei
genitali.
Non siete Stato voi che trattate
chi vi critica come un randagio a cui
tagliare le corde vocali.
Non siete
Stato voi, servi, che avete noleggiato
costumi da sovrani con soldi immeritati,
siete
voi confratelli di una loggia che poggia
sul valore dei privilegiati
come voi
che i mafiosi li chiamate eroi e che
il corrotto lo chiamate pio
e ciascuno
di voi, implicato in ogni sorta di
reato fissa il magistrato e poi giura
su Dio:
"Non sono stato io".

mercoledì 1 febbraio 2012

Posto fisso



Vorrei che qualcuno mi spiegasse come si rilancia l’economia precarizzando ulteriormente il lavoro...


Non c’è bisogno di essere esperti: questo governo vuole cambiare i diritti dei lavoratori !!!




Però non si parla del posto fisso che hanno i parlamentari, questi signori hanno stipendi favolosi, succhiano il sangue allo Stato ed a noi italiani...sono i primi assenteisti.
Dottor Mario Monti di questo che ne pensa ?



Foto del 17 agosto 2011, il Senato viene convocato per mettere in calendario la sanguinosa è improcrastinabile manovra economica bis di Tremonti e Berlusconi. L'aula è desolantemente vuota. Sono presenti 4 senatori del Pdl, 3 del Pd, 2 dell'Idv e 1 del Terzo Polo.

Guadagnano bene questi signori, godono di infiniti e irritanti privilegi. Ma quanto lavorano?
Alcuni tanto, altri abbastanza. Alcuni molto molto poco. Ciascuno natruralmente avrà i propri motivi.

Deputati - La top 10 degli assenteisti
1) GAGLIONE Antonio (Gr. Misto) 93.37% (8501 su 9105) circ. Puglia
2) GHEDINI Niccolò (PdL) 77.00% (7011 su 9105) circ. Veneto 1
3) TREMAGLIA Mirko (FLI) 76.67% (6981 su 9105) circ. Lombardia 2
4) ANGELUCCI Antonio (PdL) 71.39% (6500 su 9105) circ. Lombardia 2
5) VERDINI Denis (PdL) 70.53% (6422 su 9105) circ. Toscana
6) BERSANI Pier Luigi (PD) 69.52% (6330 su 9105) circ. Emilia-Romagna
7) MERLO Ricardo Antonio (UDC) 67.95% (6187 su 9105) circ. America meridionale
8) OLIVERI Sandro (Misto) dal 14/07/2011 66.67% (130 su 195) circ. Sicilia 1
9) SILIQUINI Maria Grazia (PT già IR) 65.29% (5945 su 9105)circ. Piemonte 1
10) TANONI Italo (Misto) 62.93% (5730 su 9105) circ. Puglia

Senatori - La top 10 degli assenteisti (i primi cinque sono senatori a vita, non eletti quindi)
1) LEVI-MONTALCINI Rita (Misto) 100.00% (5264 su 5264)
2) PININFARINA Sergio (Misto) 100.00% (5264 su 5264)
3) SCALFARO Oscar Luigi (Misto) 98.01% (5159 su 5264)
4) COLOMBO Emilio (UDC-SVP) 95.04% (5003 su 5264)
5) ANDREOTTI Giulio (UDC-SVP) 94.57% (4978 su 5264)
6) DEL PENNINO Antonio (Misto) dal 15/06/2011 80.28% (57 su 71) circ. Lombardia
7) BONINO Emma (PD) 66.22% (3486 su 5264) circ. Piemonte
8) PISTORIO Giovanni (Misto) 66.00% (3474 su 5264) circ. Sicilia
9) SCHIFANI Renato Giuseppe (PdL) 64.74% (3408 su 5264) circ. Sicilia
10)NANIA Domenico (PdL) 62.33% (3281 su 5264) circ. Sicilia

http://espresso.repubblica.it/dal_parlamento/presenze/camera
_______________________________________________________________________________

Sotto il video del premier che interviene a Matrix su Canale 5: ''E' più bello cambiare e accettare nuove sfide purché siano in condizioni accettabili. Tutelare un po' meno chi oggi è ipertutelato e tutelare un po' di più chi oggi è quasi schiavo nel mercato del lavoro o non riesce a entrarci''.

W L'ITALIA



"Se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone oppresse e amare quelle che opprimono" - [Malcom X] - Le notizie che i mass media asserviti ai poteri forti non dicono. Le malefatte dei politici e i soprusi della casta, senza sconti a nessuno. Lotta alla censura e all'informazione manipolata e di parte. Un punto di vista indipendente improntato all'obiettività, per stimolare il dibattito, il confronto e il senso critico, superando gli "steccati ideologici" che servono solo per dividere i cittadini.

ALCUNE FOTO CHE RAPPRESENTANO L'ITALIA NEL MONDO !!!

http://www.nocensura.com/









ALCUNE FOTO CHE RAPPRESENTANO L'ITALIA NEL MONDO !!!