giovedì 28 aprile 2011

Playstation Network



Mi è arrivata questa email :

Stimato Cliente PlayStation Network/Qriocity:

Abbiamo scoperto che tra il 17 e il 19 Aprile 2011, alcune informazioni relative agli account di utenti di servizi PlayStation Network e Qriocity sono state compromesse in relazione a intrusioni illegali e non autorizzate nel nostro sistema. Di conseguenza a quanto riscontrato finora, abbiamo:

1) Temporaneamente disattivato i servizi PlayStation Network e Qriocity;

2) Ingaggiato una competente agenzia esterna per la sicurezza, per condurre una completa ed estesa indagine su quanto accaduto;

3) Tempestivamente preso misure per migliorare la sicurezza e rafforzare l'infrastruttura del nostro network, ricostruendo l'intero sistema per fornire una maggiore protezione dei vostri dati personali.

Apprezziamo la vostra pazienza e buona volontà mentre lavoriamo intensivamente per risolvere questi problemi.

Mentre indaghiamo sui dettagli di questo incidente, riteniamo che un soggetto non autorizzato abbia ottenuto le seguenti informazioni da voi fornite in precedenza: nome, indirizzo (città, stato/provincia, codice postale), nazione, indirizzo email, data di nascita, password, login e online ID di PSN/portatile. Inoltre è possibile che i dati del vostro profilo siano stati rilevati, inclusi la cronologia degli acquisti e l'indirizzo di addebito (città, stato/provincia, codice postale). Se avete autorizzato un sub-account per un vostro familiare, vi informiamo che gli stessi dati relativi possono essere stati rilevati. Nonostante non ci sia prova che i dati della vostra carta di credito siano stati presi in questa circostanza, non possiamo escludere tale possibilita'. Se avete fornito i dati della vostra carta di credito tramite PlayStation Network o Qriocity, per sicurezza vi informiamo che il numero della vostra carta di credito (escluso il codice di sicurezza) e la data di scadenza possono essere stati rilevati.

Per la vostra sicurezza, vi invitiamo a essere particolarmente vigili nei confronti di truffe via email, telefono, e posta cartacea che chiedano informazioni personali o dati sensibili. Sony non vi contatterà in nessun modo, incluso via email, chiedendovi il numero di carta di credito, numero di previdenza sociale, o altri simili dati o informazioni che siano personalmente identificabili con voi. Se vi vengono richieste tali informazioni, potete avere la certezza che non si tratta di Sony. Inoltre, se usate gli stessi nome utente e password per il vostro account dei servizi PlayStation Network o Qriocity e per altri servizi o account a essi non collegati, vi invitiamo fortemente a modificarli. Quando i servizi PlayStation Network e Qriocity saranno nuovamente operativi del tutto, vi raccomandiamo inoltre ad accedervi per modificare le vostre password.

Per proteggervi contro possibili furti di dati personali o danni finanziari, vi incoraggiamo a rimanere vigili per controllare lo stato dei vostri account e monitorare i movimenti del vostro credito.

Vi ringraziamo della vostra pazienza mentre completiamo le indagini su questo incidente, e ci dispiace per ogni inconveniente causato. I nostri team stanno lavorando senza sosta a questo proposito, e ogni servizio tornerà disponibile il più presto possibile. Sony tratta la protezione delle informazioni molto seriamente e continuerà a lavorare per garantire che ulteriori misure vengano prese al fine di proteggere informazioni relative all'identificazione personale. Fornire servizi di intrattenimento di qualità e nella sicurezza dei nostri clienti è la nostra massima priorità. Siete pregati di contattarci presso it.playstation.com/psnoutage in caso abbiate ulteriori domande.

Cordialmente,
Sony Network Entertainment and Sony Computer Entertainment Teams
Sony Network Entertainment Europe Ltd (precedentemente conosciuta come PlayStation Network Europe Ltd) è una subsidiaria di Sony Computer Entertainment Ltd, controller dati per le informazioni personali di PlayStation Network/Qriocity



martedì 26 aprile 2011

Dedicato a te...

L'abbiamo avuto insieme, non é vero?
Nessun'altro solo io e te
L'abbiamo avuto insieme Baby

La mia prima, la mia ultima, per me ogni cosa
e la risposta a tutti i miei sogni
Sei il mio sole, la mia luna, la mia stella guida
Il mio genere di meraviglia, questo è ciò che sei

Lo so ce n'è solo, solo una come te
Non è possibile che ne hanno fatte due
Tu sei tutta la mia vita
Manterrò per sempre il tuo amore
Tu sei la prima, l'ultima, per me ogni cosa

In te ho trovato così tante cose
Un amore così nuovo solo tu puoi darlo
Non vedi che se tu,
Mi farai sentire così
Sarai come fresca rugiada di mattina su un giorno nuovo di zecca

Vedo così tanti modi per amarti
Fino al giorno in cui morirò

Tu sei la mia realtà tuttavia mi sono perso in un sogno
Sei la prima, l'ultima, il mio tutto

Lo so ce n'è solo, solo una come te
Non è possibile che ne hanno fatte due
Ragazza tu sei nella mia realtà
Ma io sono perso in un sogno
Sei la prima, l'ultima, ogni cosa


giovedì 21 aprile 2011

Lunazione Maggio 2011


Lunazioni di maggio

Mesi di Maggio 2011

Costellazioni di Toro e Gemelli.
Decani : Giove e Marte di Toro.
Marte, Sole e Venere di Gemelli.

Fase del Novilunio: 3 Maggio – ore 07:50 +1

Questa luna è la quarta del Ciclo Felice. Si chiamava Thera (?). Questa luna Thera ha tre giorni fausti: il 3°, il 9° e il 18°. Non ha giorni nefasti né negativi. Appartenendo allo stesso ciclo, questa luna è identica alle tre precedenti. In più, secondo l’Anonimo, ha influenza ottima su tutto l’apparato urinario, dai reni alla vescica; e nella donna su tutti gli organi contenuti nel bacino.

Primo ciclo
Puntata ex 204

Dice l’Autore che le piante in questa Luna sono un vero tesoro per le infermità genito-urinarie. Il Tropacolum majus che è una pianta originaria del Perù, portata in Europa dai primi missionari andati nell’America Meridionale tra gli Indiani. I Tropeoli, chiamati anche volgarmente Cappuccino grande, Nasturzio maggiore che differisce dal Cappuccino a cinque foglie (Tropacolum pentaphylium). Il limone comune in tutte le sue varietà, qualunque sia, in questa luna e nelle altre tre seguenti avrebbe grande potere curativo. I visceri, i reni, gli ureteri, la vescica e la uretra e la prostata. Secondo l’Autore i piccoli semi che sono nel limone, pestati freschi e messi in infuso nell’acqua per sei ore, tanto se l’acqua si beve e tanto nelle donne se si procede a irrorazioni vaginali o vescicali, hanno molto potere guaritivo sulle infermità locali specialmente catarri ed irritazioni delle parti per cui passa o che tocca. Però quest’acqua bisogna prenderla a cucchiai, ogni due ore nella giornata, fino al tramonto del sole e mai più in là. Altra preparazione del limone: la corteccia ben pestata in mortaio di marmo pulitissimo, aggiuntovi approssimativamente 1 gr. di sale per ogni 20 gr. di cortecce pestate; aggiungervi dello zucchero di canna, o del miele; avvolto il tutto in fascia di garza, messo sul pube, sul perineo, sui reni, sulla regione del fegato, sullo scroto e tenuto per 2 o 3 ore fino a che questa specie di cataplasma non è bene riscaldata, ha la virtù di sanare le piaghe e le ferite interne degli organi su cui si applica, come di distruggere (?) i calcoli e le piaghe della vescica, e sanare i tessuti dei reni o dar vigore al fegato malato di cirrosi o di pietre, e guarirlo. Il nostro Anonimo è più che ottimista, è entusiasta del limone come agente terapeutico in questa luna e nelle seguenti. Per esempio dice che del succo preso in abbondanza, con delle gocce di aceto, nella proporzione di 2 gocce per ogni cucchiaio di succo, sia contro l’artrite di qualunque natura, contro i dolori reumatici delle giunture e dei muscoli. Consiglia che la cura sia fatta per 7 giorni e per tre lune (cioè in questa e nelle due seguenti) nella maniera che egli prescrive: dal terzo giorno della luna fino al 14°; scegliere i 7 giorni necessari alla cura, come meglio si crede, anche che non si seguano i giorni; ma nella giornata in cui si vuole far la cura, si deve procedere rigorosamente così. Alle otto del mattino al più tardi, ma anche molto presto secondo la comodità di chi vuol provare, si prende la prima porzione di succo, perfettamente a digiuno, senza aver preso, né prendere dopo per 2 ore bevanda o cibo; una tazza di succo è sufficiente. Almeno 2 o 3 ore dopo, bere dell’acqua molto calda con dentro un po’ di zucchero tanto per poter sopportare la bevanda. Due ore più tardi prendere la metà della dose di succo, come la prima volta. Quattro ore dopo, bere il doppio dell’acqua calda, leggermente zuccherata, della volta antecedente. Digiunare fino alla sera, ma digiuno nel senso vero della parola, cioè né cibo e né bevanda. Dopo il tramonto del sole mangiare sole vivande di origine vegetale non cotte, o se cotte mangiarle fredde. Meglio sarebbe nutrirsi di frutta, legumi e vegetali freschi. Al secondo giorno ripetere e così fino al settimo. Se tra un giorno e l’altro di cura vi è intervallo di giornate in cui la cura non si fa, bisogna avere la pazienza di digiunare fino al tramonto, come si è detto più sopra, dopo contentarsi di cibi di sola origine vegetale e non mangiarli, se sono cotti, che raffreddati. Parrebbe secondo l’Anonimo che il non pranzare caldo in questa luna predispone a non avere reumatismi e nevralgie. Quando i sette giorni sono passati, purgarsi bene per 2 o 3 giorni. Cercare in tutti i modi di traspirare e sudare, pur ritornando al regime nutritivo che è di abitudine per la persona che ha iniziata la cura. S’intende che può mangiare tutto, caldo o freddo a piacere. Ma come ho detto prima, preferir cibi raffreddati. Per tre lune bisogna ripetere lo stesso regime dei sette giorni. L’effetto non si sente subito, ma dopo tre o quattro lune comincia a manifestarsi il benefico risultato della cura. L’Anonimo dice di aver visto, perfino nelle persone anziane, i nodi grossi alle articolazioni e alle giunture, lentamente diminuire e scomparire senza dolore; racconta che una donna anziana, che aveva avuto da quattro anni un piede quasi immobilizzato per dolori artritici, guarì e camminò senza bastone. Altro rimedio a cui l’Anonimo presta molte virtù è la Ruta graveolens o Ruta officinale. Già in diverse lune precedenti si è parlato della ruta, ma questa vola l’Anonimo suggerisce, attribuendole grande valore, la ruta per tutte le malattie della prostata, specialmente nei vecchi a cui la debolezza di questa determina molti fastidi, pregiudizi e pericoli. Consiglia l’infuso alcolico della pianta fresca preso nella proporzione di una goccia ogni volta che si va a compiere un pasto, oppure pestando foglie e steli ed applicati sul pube. Altro rimedio vegetale che considera ottimo è il cetriolo comune (Cucumis sativus) ed in secondo ordine tutte le Cucurbitacee e tutte le Zucche, tanto esteriormente come cataplasmi e tanto mangiate, s’intende, le specie commestibili.

L’Anonimo dice di non bere nè in questa luna né nelle restanti del Ciclo Felice né vino bianco ordinario né vino bianco preparato, né vino di uva appassita. Di non mangiare fegato di nessun animale, ma mangiare al contrario il cervello d’animali commestibili. Consiglia solo per questa luna di non parlare molto con le donne. Di più consiglia, per quelli che sono di temperamento nervoso almeno 20 minuti di flagellazioni ogni mattina, non molto energica, ma tale da determinare iperemia in tutta la schiena e il petto.


Secondo ciclo
Puntata ex 200

Profumo: Il mughetto e le erbe dei boschi.
Pietra: Cristalli verdi.
Colore: Rosso ciliegia.
Cibi : Tutti i cibi meno le carni di uccelli di qualunque genere.

Terzo ciclo
Puntata ex 126

Il latte della donna che a sette mesi ha partorito un bambino sano, cosparso sulla testa, sana la calvizia o fa allungare in modo miracoloso i capelli.

Izar e Geider

martedì 19 aprile 2011

Chi semina vento raccoglie tempesta? Chi fa del male riceve in cambio un danno peggiore?


C'è un ritorno del male che si fa . . magari non subito . . magari non programmato da nessuno . . nessuna vendetta o risentimento delle altre persone . . è la vita che ci mette di fronte ai nostri lati oscuri e ci fa pagare pegno . . . in più se una persona è cattiva d' animo e si nutre di negatività . . ciò che le arriverà non potrà essere diverso da ciò di cui si nutre . . . alcune persone sembrano incolumi dal soffrire ... mentre fanno soffrire molto gli altri ... ma è solo apparenza . . non credo che queste persone siano veramente felici e credo che nella vita prima o poi . . anche magari verso il termine . . . un momento di lucidità arrivi e domandarsi lì .... quando non si può più rimediare: della mia vita che ho fatto? quanto male ho seminato? deve essere una vera e propria tempesta . . .

venerdì 15 aprile 2011

RESISTENZA



Oggi la nuova resistenza in che cosa consiste. Ecco l'appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato; di difendere la Repubblica e la democrazia. E cioè, oggi ci vuole due qualità a mio avviso cari amici: l'onestà e il coraggio. L'onestà... l'onestà... l'onestà. [...] E quindi l'appello che io faccio ai giovani è questo: di cercare di essere onesti, prima di tutto: la politica deve essere fatta con le mani pulite. Se c'è qualche scandalo. Se c'è qualcuno che da' scandalo; se c'è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i suoi sporchi interessi, deve essere denunciato !!!

Restiamo Umani



Ucciso da chi voleva aiutare !!!

Chi vuole la guerra, uccide chi vuole la pace !!!

mercoledì 13 aprile 2011

NUCLEARE? UN “SI” PER DIRE DI NUOVO “NO, GRAZIE!”.

NUCLEARE? UN “SI” PER DIRE DI NUOVO “NO, GRAZIE!”.



NUCLEARE? UN “SI” PER DIRE DI NUOVO “NO, GRAZIE!”...

mercoledì 6 aprile 2011

Vota Si, contro il Nucleare !!!



Ai referendum di domenica 12 e lunedì 13 giugno vota SI per dire NO.



1 - Vota SI per dire NO AL NUCLEARE.

2 - Vota SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA.

3 - Vota SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO.

RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM... perchè Berlusconi non farà passare gli spot ne' in Rai ne' a Mediaset.

Sapete perché ? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum
lo scenario sarebbe drammatico per Berlusconi ma stupendo per tutti i
cittadini italiani:

1 - Se passa il SI per dire NO AL NUCLEARE, BERLUSCONI NON POTRA' PIU' FARE
ARRICCHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI CON I NOSTRI SOLDI E LA NOSTRA SALUTE.

2 - Se passa il SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA, BERLUSCONI
NON POTRA' FARE ARRICHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI LUCRANDO SU UN BENE DI
PRIMA NECESSITA'.

3 - Se passa il SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO, BERLUSCONI NON
POTRA' PIU' DIRE CHE HA LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI DALLA SUA PARTE E
DOVRA' DIMETTERSI.

Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum. E'
necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone. Secondo la
propaganda berlusconiana le cose devono andare a finire così:

1 - I cittadini si informano attraverso la Tv.

2 - Le Tv appartengono a Berlusconi.

3 - Berlusconi, per i motivi sopra indicati, non vuole che il referendum
passi.

4 - Il referendum non sarà pubblicizzato in TV.

5 - I cittadini, non sapranno nemmeno che ci sarà un referendum da votare il
12 giugno.

6 - I cittadini, non andranno a votare il referendum.

7 - Berlusconi sarà contento, farà arricchire i suoi amici, si arricchirà,
resterà al suo posto.

8 - I cittadini, continueranno a prenderla nel deretano.

Vuoi che le cose non vadano a finire cosi ? Copia-incolla e pubblicizza il
referendum a parenti, amici, conoscenti e non conoscenti.

Passaparola !!!

domenica 3 aprile 2011

Berlusconi è una barzelletta...


Berlusconi grida : W LA FIGA !!!

Da notare non "e" , ma "è"...

Drammatico cammeo dell'attuale situazione socio politica italiana.
Un branco di sindaci incapaci, (istituzionalmente preposti a far rispettare i regolamenti edilizi dei rispettivi comuni) chiede udienza al presidente del consiglio per ottenere una sanatoria della case abusive (che loro stessi hanno lasciato costruire).

Il presidente li convoca e promette loro un D.L. che sanerà tutto.

Poi, tutto finisce a barzellete a base di f.i.c.a.....

Ma va cagare Berlusconi tu e tutti quelli che ti seguono...

sabato 2 aprile 2011

Lunazione Aprile 2011


Lunazioni di aprile Mese di Aprile 2011
Costellazioni di Ariete e Toro. Decani : Mercurio e Luna di Ariete. Luna, Saturno e Giove di Toro.
Fase del Novilunio: 3 Aprile –ore 15,32. Aggiungere 1 ora.
Questa luna è l’ultima delle 8 Osiridee e la terza del Ciclo felice. Si chiamava Diulu (?); dalla assonanza questo nome pare caldeo. La luna Diulu è come le due precedenti, in più ha una influenza ben netta (l’Anonimo dice specificata) sui polmoni e i reni. Ha sette giorni faustissimi: il 5°, 6°, 9°, 11°, 14°, 21°, 23°. Non ha giorni nefasti né negativi.

Primo ciclo Puntata ex 203
Dice l’Anonimo che quelli che sono ammalati delle vie respiratorie, dalla laringe ai bronchi e ai polmoni, devono sperare guarigione dai profumi perché “l’aria che si respira è odorosa di certi odori che portano la quintessenza dei medicamenti che nel petto non possono arrivare come sostanzia e rimedio e che mangiati prendono la via dello stomaco e non quella dei polmoni che non sopporterebbe contatto duro e pesante per delicatezza del tissuto di cui la mano di Dio li ha dotati et costrutti”. Egli fa allora la lista delle piante e delle droghe che giovano e sanano le piaghe vecchie dei polmoni e dei bronchi o ne determinano la decongestione, e l’irritazione per conseguenza si calma. Prima di tutto indica la Canfora. L’Anonimo suggerirebbe come migliore l’aspirazione dei vapori della pianta da cui si estrae la canfora che si vende nelle farmacie. (Laurus camphora, camphora officinarum, Cinnamomum camphora). Ma questa pianta, malgrado tentativi di acclimatazione, non si trova in Europa. Allora bruciare la canfora e farne aspirare i vapori? Lasciarla evaporare in ambiente chiuso con alcool saturizzato? Riempirne di raschiatura un tubo fatto di piuma di uccello e poi messo tra le labbra, come una sigaretta e aspirata ? Succedanei alla canfora, una miscela di legno di lauro comune, di legno e di gomme di pino, di pochissima cannella e canfora bruciate assieme lentamente nella camera dove l’ammalato riposa. L’Anonimo consiglia una miscela dei precedenti ingredienti col fiore di Papavero, s’intende il Papavero rosso dei nostri campi, e meglio di tutto il bottone del fiore non ancora aperto del Papaver somniferum, o una testa di Papavero addirittura. Riporto quanto il manoscritto dice, ma non spiego in che modo il fumo di Papavero influisca nella cura. In secondo luogo egli mette l’aria fredda. Questa idea coincide con la moderna cura della tubercolosi nelle alte montagne? Ma più di tutto l’Anonimo è di parere che dove non si possa procurare la aspirazione dell’aria fredda, giovano le bevande fredde e ghiacciate che diminuendo il calore del corpo e del petto rinfrescano tutta la scatola dove il Supremo ha messo i polmoni dell’uomo e dell’animale. In quanto alle infermità renali egli suggerisce esteriormente per frizioni o per cataplasma: l’olio di oliva puro oppure la polpa delle ulive verdi, non ancora mature, ben pestate e applicate come cataplasma sui reni. Poi lo zolfo impastato con olio di olive. Poi lo zafferano nell’olio di mandorle dolci. Poi le mandorle pestate bene, messe in garza e applicate sui reni. Tutti rimedii esterni. Per evitare le coliche renali, il deposito di renelle, i calcoli renali per tutta la vita, l’Anonimo suggerisce di preparare in questa luna, prima del plenilunio, una tintura per macerazione alcolica con la polpa o i peduncoli (anche secchi) delle ciliegie. La polpa delle prugne non mature, le foglie di rosa o meglio i bottoni di rose, radici di prezzemolo da cucina, canape comune (i grani) e canfora. Il tutto in parti eguali. Prenderne 5 gocce ogni mattina dal primo giorno del primo quarto di luna alla mattina precedente il novilunio, in tutti i mesi dell’anno. Dice l’Anonimo (la gratuita affermazione è sua) che questa pratica evita assolutamente la formazione dei calcoli renali e il deposito della renella nei rognoni.

Secondo ciclo Puntata ex 199
Profumo : Mastice in lagrime. Pietra : La granata. Colore : Il verde giallognolo. Cibi: Come nella luna che s’iniziò al 17 Luglio 1928. (ndr: vedi puntata ex 191).

Terzo ciclo Puntata ex 125
Per metter pace per sempre tra sposi che non vanno d’accordo, al 12° giorno di questa luna prendi un ramoscello di lauro novellino, e all’ora che spunta la luna scriverai sulle due foglie estreme il nome dei due sposi, e di notte quando persona alcuna ti può vedere, recati alla porta della casa della discordia e strappa ad una ad una le foglie del ramoscello, dicendo prima il nome della donna e poi quello dell’uomo –s’intende che ad ogni foglia si pronunziano i due nomi –e quando si è arrivati all’apice si conservano sullo stelo le due foglie su cui i nomi sono scritti e lo stelo si conficca nella terra. E la pace durerà fino alla morte.